Gliela stavano rubando, ma l’Atalanta ha il carattere di una big. (svegliatevi al Var)
Gli appuntamenti
«Alba riflessa...» Foto del Giorno «Alba riflessa...»

Libertà assoluta
pericolo social

di Andrea Valesini
Facebook, la libertà assoluta fa male

Fino a che punto può spingersi la libertà di parola, uno dei principi democratici? La domanda si è riproposta in settimana, quando Facebook ha deciso di chiudere i profili anche su Instagram di CasaPound e Forza Nuova, due movimenti di estrema destra, oltre a quelli di numerosi responsabili nazionali e locali. La scelta è stata così motivata dall’azienda: «Le persone e le organizzazioni che diffondono odio o attaccano gli altri sulla base di chi sono non trovano posto su Facebook e Instagram. Candidati e partiti politici, così come tutti gli individui e le organizzazioni presenti sulle nostre pagine, devono rispettare queste regole, indipendentemente dalla loro ideologia».

Trasformisti, non è sempre
una brutta parola

di Roberto Chiarini
Trasformisti, non è sempre una brutta parola

Un’ombra incombe sul cammino radioso del nuovo governo giallo-rosso: l’accusa di trasformismo. Una brutta parola trasformismo. Nel gergo popolare vuol dire più o meno poltronismo: essere cioè disposti a tutto pur di non mollare la cadrega. Un vecchio vizio di noi italiani, immortalato nel motto «Francia o Spagna purché se magna». Troppo facile, però, scandalizzarsi dei facili cambi di maggioranza. Bisognerebbe provare a mettersi nei panni di un eletto, magari di un miracolato senza arte né parte (non facciamo nomi, c’è solo l’imbarazzo della scelta) a 13.000 euro al mese. Chi di noi saprebbe rinunciarci?

Adriana, lascia l’albergo di famiglia
Da Zambla in Brasile fa scuola di cucina

di Federico Errante
Adriana, lascia l’albergo di famiglia Da Zambla in Brasile fa scuola di cucina

Quando ci si abbandona alla volontà di Dio, Lui non manca di realizzare i nostri desideri più belli». Adriana Valle e il movimento laico dei Focolari, una storia di fede da Zambla Alta al Brasile. Una donna autentico moto perpetuo, inesauribile fonte d’idee e di energia, dalle straordinarie capacità e da una forte propensione imprenditoriale forgiata in famiglia lascia un avvenire sicuro e dalle prospettive decisamente floride per abbracciare un’avventura che dal 1979 la vede come una delle anime della Mariapolis Ginetta.