Rimini, tentata violenza su due turiste  Salvate da  senegalese residente a Bergamo
Gli appuntamenti
«Montagna incantata...» Foto del Giorno «Montagna incantata...»

L’amicizia Usa
e il nodo Europa

di Franco Cattaneo
Se l’amicizia americana ci allontana dall’Europa

Se Salvini e Di Maio sono i gemelli diversi del populismo, il vice premier leghista e Trump paiono gemelli forse compatibili. Mesi fa il ministro dell’Interno, in visita a Mosca, aveva detto di trovarsi meglio lì che a Bruxelles e oggi, presa qualche distanza dalla Russia, si deve sentire nella propria dimora ideale a Washington. Che un politico italiano si ritenga in casa di amici in America è del tutto normale e storicamente provato. Ma la diversità di Salvini è che non si tratta di una sintonia necessaria, buona per tutte le stagioni politiche e per qualsiasi inquilino della Casa Bianca: non s’identifica con i valori dell’ammiraglia liberaldemocratica, piuttosto con il profilo oltranzista e con la tempra spiazzante del trumpismo, con la sua ostilità all’Europa comunitaria.

Fra tecnici e politici
l’equilibrio è difficile

di Andrea Ferrari
Il difficile equilibrio fra tecnici e politici per scrivere a Bruxelles

Entro la settimana il governo italiano dovrà (dovrebbe) inviare una lettera ufficiale alla Commissione europea per rispondere alla richiesta di procedura di infrazione per debito eccessivo che a Bruxelles hanno formulato e sottoposto al vaglio dei governi. Questa lettera, nelle intenzioni di Giuseppe Conte che la firmerà (sempre che la cosa non rientri) è, da una parte, rassicurare l’Europa sul fatto che i nostri conti pubblici sono sotto controllo nonostante quel che dicono i tecnici di Palais Berlaymont; dall’altra, rallentare il più possibile la procedura sperando che essa venga alla fine valutata da una nuova Commissione.

Zurigo, San Francisco, Parigi
Andrea, biologo «senza confini»

di Andrea Taietti
Zurigo, San Francisco, Parigi Andrea, biologo «senza confini»

Le interazioni sono la base del mondo. Quelle biologiche permettono l’esistenza degli organismi viventi. E quelle umane, le relazioni, fatte di attrazioni e repulsioni, determinano il susseguirsi degli eventi: tutti i corpi gravitano vicendevolmente l’uno verso l’altro, sosteneva Isaac Newton. Ecco perché esistono discipline che studiano le interazioni, di entrambi i tipi, e perché, nonostante nessuno riesca mai veramente a capirle fino in fondo, entrambi i tipi, continuiamo a esserne affascinati e a volerle approfondire. E, proprio le interazioni sono il filo conduttore della storia di vita di Massimiliano Bonomi, 39 anni, originario di Bergamo, quartiere Loreto, che da 13 anni vive e lavora all’estero, prima in Svizzera, poi negli Stati Uniti e ora in Francia.