Pollino, biologa di Bergamo tra le vittime Su «L’Eco» il racconto del fratello di Paola
Gli appuntamenti
Genziane bianche a Oltre il Colle Foto del Giorno Genziane bianche a Oltre il Colle

Francesco e gli abusi
La lettera del dolore

di Alberto Bobbio
Francesco e gli abusi La lettera del dolore

È una lettera drammatica e senza precedenti quella che ha scritto ieri il Papa al «Popolo di Dio» senza distinzione alcuna. È una lettera dolorosa per tutti perché spiega che nessuno può chiamarsi fuori da una vicenda terribile che mette angoscia, nessuno è assolto e tutti siamo coinvolti. Anche il Papa. Insomma ci riguarda come Popolo di Dio. Bergoglio va oltre le parole di Benedetto XVI e spiega che tutto il Popolo di Dio deve provare «vergogna» e non solo il Papa. Joseph Ratzinger sull’aereo che lo portava negli Stati Uniti dieci anni fa interrogato sullo scandalo della pedofilia rispose secco: «Io mi vergogno».

Negozi aperti, il tetto
che frena gli eccessi

di Maurizio Ferrari
Negozi aperti, il tetto che frena gli eccessi

Doveva portare maggiori incassi e anche più occupati, ma la deregulation delle aperture nel commercio, numeri alla mano, non ha funzionato. Così il nuovo governo sta cercando di proporre paletti alle aperture domenicali e festive di negozi e supermercati e il mondo del commercio bergamasco si interroga se è davvero così fondamentale avere sempre e comunque un’offerta a disposizione, o se forse ancora qualche diritto al riposo queste imprese (e soprattutto i lavoratori) possono vantare.

Ingegnere a Salisburgo
Test su moto Gp per Ktm

di Marco Bargigia
Ingegnere a Salisburgo Test su moto Gp per Ktm

Un sogno partito in terra orobica, che ha affrontato curve cieche e impegnative chicane, per poi sprintare al traguardo e avverarsi lungo i rettilinei austriaci. A Salisburgo il bergamasco Marco Tortora ha realizzato l’ambizione di lavorare nel mondo delle moto da gara, precisamente come ingegnere applicativo dei motori Ktm, casa motociclistica nel gotha del racing mondiale.

Strade e scuole
Servono le province

di Diego Colombo
Strade e scuole Servono le province

L’urgenza della manutenzione di strade e autostrade è al centro del dibattito di questo mese di agosto. Un’inchiesta recente ha dimostrato come i più preoccupanti siano i cavalcavia delle province, che, dal 2014, dopo la legge Delrio, rischiano di non avere più i soldi sufficienti per manutenzione e investimenti. La sospensione dell’abolizione degli enti, dopo il fallimento del referendum del 4 dicembre 2016, ha provocato una situazione critica. Nonostante questa, il programma dei lavori sulle strade provinciali della Bergamasca, per esempio, prevede, per quest’anno, un totale di spesa di un milione e mezzo di euro. La legge di bilancio 2018 comprendeva un’iniezione di 717 milioni nelle casse esangui delle province.