Kessie sorpassa l’Atalanta a Cagliari Due gol con il Milan per l’ex nerazzurro
Gli appuntamenti
Città Alta e la neve Foto del Giorno Città Alta e la neve

Individui soli
conti da rivedere

di Giuliano Zanchi
Individui liberi e soli il conto non torna

«Nel carrozzone culturale dell’Occidente - scrive in uno dei suoi saggi il teologo Pierangelo Sequeri - si pretende che riusciamo a parlare contemporaneamente, e senza batter ciglio, due linguaggi contrari. Uno dice che, se vogliamo essere veramente umani, dobbiamo cercare di essere totalmente liberi; l’altro ci dice che se vogliamo essere razionali, dobbiamo accettare di essere totalmente condizionati (in modo diretto o indiretto)». Più che liquidi i paradigmi mentali di questo occidentalis karma sembrano dislessici. Nella contraddizione naturalmente il sistema ha imparato a cavarsela persino con una certa disinvoltura.

Coltivare la memoria
vaccino per l’oggi

di Francesco Anfossi
Coltivare la memoria vaccino per l’oggi

Nell’epoca delle fake-news entra in Parlamento in qualità di senatore a vita, scelta dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, una testimone della memoria, Liliana Segre, milanese, classe 1930, sposata e madre di tre figli, sopravvissuta all’Olocausto. Il 30 gennaio 1944 venne deportata dal binario 21 della stazione di Milano Centrale insieme al padre fino al campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau (quello che si vede nell’indimenticabile scena madre di Schindler List, all’arrivo del treno carico di deportati nella notte).

Cadono Sofia e i nerazzurri
Ma i forti si rialzano sempre

di Andrea Benigni
Cadono Sofia e i nerazzurri Ma i forti si rialzano sempre

Ormai è chiaro da tempo, i risultati e la risonanza mediatica ne hanno delineato netto il profilo: le eccellenze dello sport bergamasco nel mondo oggi sono l’Atalanta e Sofia Goggia. Ti sembra il caso di sbandierarlo proprio all’indomani di una domenica uscita di pista? È nel momento della sconfitta che devi tenere i nervi saldi, oltre ad analizzare cosa è andato storto (leggete le pagine che seguono).

Casoncelli e polenta?
Anche a Pechino

di Ludovica De Cobelli
Casoncelli e polenta? Anche a Pechino

Marino D’Antonio è capo chef al ristorante Opera Bombana di Pechino, in Cina, aperto nel 2013 e oggi uno dei ristoranti più rinomati del Paese. Nato a Cisano Bergamasco, dove ha trascorso la sua infanzia, è cresciuto in una famiglia di ristoratori. Basti pensare che fin da giovanissimo andava a lavorare al ristorante della zia.

Da un anno all’altro
coltivando la memoria

di Diego Colombo
Da un anno all’altro coltivando la memoria

Il sentimento del tempo non è mai così forte come nel passaggio da un anno all’altro. L’autentico avvicendamento d’annata è indicato, per la verità, dalla fine dell’estate e dalla riapertura delle scuole, con la ripresa, a pieno regime, di tutte le attività, dopo un periodo di pausa ben più lungo di quello invernale e un evidente cambio di stagione. Solo la fine di un anno e l’inizio di uno nuovo, d’altra parte, sono, inesorabilmente, accompagnati dai bilanci dei dodici mesi passati e dalle previsioni per quelli futuri.