Aeroporto, dopo 10 anni c’è il piano rischi Pista e traffico: limiti a nuovi insediamenti
Gli appuntamenti
«Manto di primavera...» Foto del Giorno «Manto di primavera...»

Corruzione a 5 Stelle
Conseguenze politiche

di Andrea Ferrari
Corruzione a 5 Stelle Conseguenze politiche

L’arresto di Marcello De Vito, presidente grillino dell’Assemblea capitolina segna probabilmente il punto più grave della crisi della Giunta Raggi. Va innanzitutto ricordato che De Vito non è uno qualunque nel M5S romano: è stato candidato sindaco prima della Raggi e, se avesse avuto l’appoggio di Di Maio, sarebbe diventato lui il primo cittadino della Capitale, anche perché risulta il consigliere M5S più votato, tanto che è soprannominato «mister preferenze».

Il caso Diciotti
Sguardo lungo

di Andrea Valesini
Il caso Diciotti Sguardo lungo

Un grave atto criminale, che avrebbe potuto avere conseguenze tragiche, se non fosse stato per un ragazzino che è riuscito a liberarsi e a dare l’allarme. Il senegalese di 47 anni con cittadinanza italiana che ieri a San Donato Milanese ha sequestrato il bus che guidava con a bordo 51 alunni di seconda media, è stato arrestato con l’accusa di sequestro di persona e strage con aggravante del terrorismo. Ha dato fuoco al bus urlando «nessuno uscirà vivo, vanno fermate le morti nel Mediterraneo».

Marco a Dubai
Fitness coach di sceicchi

di Andrea Taietti
Marco, fitness coach a Dubai Allena mente e corpo di vip e sceicchi

Da Gandino ai Paesi del Golfo, a 40 anni è personal trainer e influencer quotato. Geometra con la passione del beach volley e del fitness. «Amo molto le mie tradizioni e il luogo dove sono nato e cresciuto, ma la Val Seriana, seppure mi ci sia trovato bene, mi è sempre stata un po’ stretta e, fin da piccolo, ho avuto il forte desiderio di conoscere il mondo, viaggiare e vivere in spazi e posti più internazionali.

Vittoria preziosa
ma ora nervi saldi

di Andrea Benigni
Vittoria preziosa ma ora nervi saldi

Una grande Atalanta (in assoluto tra le migliori dell’era Gasperini) si impone col gioco in casa di una Sampdoria contro cui a Marassi non vinceva dal 2012. Un altro tabù sfatato e tre punti pesantissimi che consentono ai nerazzurri di staccare i blucerchiati di cinque lunghezze: il divario è importante dal momento che si trattava di uno scontro diretto per un posto in Europa League.

Salviamo il Po
per difendere l’Italia

di Diego Colombo
Salviamo il Po  per difendere l’Italia

Un bellissimo documentario di Ermanno Olmi, girato ormai più di un quarto di secolo fa, «Lungo il fiume», racconta l’importanza del Po per tutto il Paese. Il maestoso fiume, che attraversa la vasta pianura, vivificandola e arricchendola, è interpretato con una metafora religiosa, visto come l’immagine del Signore che, secondo la fede cristiana, attraversa, incompreso e addirittura rifiutato, la storia dell’uomo, beneficandola e salvandola.