La salute
Azzardo, smettiamola di chiamarlo solo un gioco

Azzardo, smettiamola
di chiamarlo solo un gioco

Il gioco d’azzardo è la terza industria italiana. Nella sola città di Bergamo si spendono 204 milioni di euro in gioco, con un esborso pro-capite, minori compresi, di 2.500 euro l’anno (1.700 in provincia). Numeri inaccettabili che hanno portato Ats Bergamo con il Tavolo provinciale di ...

Azzardo, smettiamola
di chiamarlo solo un gioco

Il gioco d’azzardo è la terza industria italiana. Nella sola città di Bergamo si spendono 204 milioni di euro in gioco, con un esborso pro-capite, minori compresi, di 2.500 euro l’anno (1.700 in provincia). Numeri inaccettabili che hanno portato Ats Bergamo con il Tavolo provinciale di prevenzione gioco d’azzardo patologico (Gap), il Comune di Bergamo e L’Eco di Bergamo a intervenire con «Azzardo Bastardo», la campagna di comunicazione che arriva al suo 3° anno e che riafferma, forte e chiaro che chi gioca ha già perso ogni scommessa.