Parla l'autista che ha salvato Jihan
«Nessun eroe, ho agito d'istinto»

Parla l'autista che ha salvato Jihan «Nessun eroe, ho agito d'istinto»

Ion Purice vicino al suo camion frigor
(Foto by *)

Tutta Italia lo chiamava eroe e lui neppure lo sapeva. Perché dopo aver fatto scudo con il suo Tir alla piccola Jihan, 8 anni, rimasta ferita sull'asfalto dell'A4, era subito ripartito per le consegne, facendo rotta per il Nord Europa.

«Altrimenti il mio capo mi avrebbe rimproverato per il ritardo». In molti – a cominciare dal padre della bimba ferita – si chiedevano chi fosse quell'autista, per stringergli la mano. Sono stati i suoi datori di lavoro a riconoscere il camion, nelle immagini trasmesse dai Tg.

Adesso che gli hanno spiegato di aver fatto qualcosa di straordinario, Ion Purice, 29 anni, camionista romeno residente a Taglio di Po (Rovigo), cerca di minimizzare: «Ho fatto solo quello che mi sono sentito di fare, non chiamatemi eroe». Lo abbiamo raggiunto al telefono ieri mattina: si trova in Olanda, per ritirare un carico di pesce da portare in Italia. Questo pomeriggio, quando varcherà i cancelli della ditta di autotrasporti «Bierreti» di Porto Viro, ad attenderlo ci sarà un vero e proprio comitato di accoglienza, con tanto di sindaco e schiera di giornalisti. «Grazie – dice lui – ma in questo momento è importante solo che la bambina ferita si salvi».

«Ho visto davanti a me persone che si agitavano in mezzo all'autostrada – è il racconto di Ion – ma non mi sono reso conto di quanto era successo, finché non sono stato abbastanza vicino».

Leggi di più su L'Eco in edicola giovedì 5 settembre

© riproduzione riservata

Potrebbero interessarti

Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito.

I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati

Accedi al sito per commentare

I commenti dei lettori (1)

  • 1 | PietroTraini - Messaggi (2) - 05-09-2013 - 14:46h

    Bravissimo il camionista, bravissimi i volontari della Croce Rossa. La notiza colpisce. E' una bella notizia, di quelle di cui tutti parlano. Per questo sarebbe bello se i giornali ne approfittassero per sensibilizzare all'uso dei seggiolini per bambini quando sono in macchina. Questo sarebbe un uso intelligente dei giornali

Oggi in Edicola

al cinema

Vivi Bergamo

SPM
PubblicitàSPM
SpecialiSPM
Pubblicità

I Comuni Bergamaschi