Schianto di Brignano, due paesi
in lutto: venerdì i funerali

Saranno celebrati venerdì, entrambi alle 16, i funerali delle vittime del tragico incidente della sera di martedì a Brignano.

A Urgnano
Le esequie di Danilo Ferrari, pensionato di 81 anni, si terranno nella chiesa parrocchiale di Urgnano. L'anziano ha lasciato nel dolore la moglie Colomba Petresini, di 79 anni, il figlio Giuseppe di 59 anni, e i nipoti Barbara e Stefano, di 29 e 19 anni, che dagli anni Novanta risiedono a Milano.

A Urgnano, Danilo Ferrari era molto conosciuto, soprattutto nell’ambiente della parrocchia e dell’oratorio, perché collaborava come volontario con la Siae di Treviglio (la società italiana degli autori ed editori), portando i borderò delle varie manifestazioni culturali, cinematografiche e teatrali del paese.

Un hobby che anche adesso, nonostante i suoi 81 anni, continuava a svolgere con passione e in modo disinteressato. Danilo Ferrari era anche legato all’associazione dei pensionati del paese di cui lui stesso, assieme alla moglie, era stato uno dei promotori.

A Masano
Dalla Cascina Valicelle di Masano venerdì alle 16 si muoverà il corteo funebre per la locale chiesa parrocchiale per le esequie di Stefano Polloni, il motociclista venticinquenne seconda vittima del tragico incidente.

Lo piangono Emanuela, la fidanzata, la mamma, il papà e i fratelli. Stefano era agricoltore serio e preparato, che insieme al padre Cesare e alla sorella maggiore Laura portava avanti la grande azienda agricola situata lungo la stretta strada che collega Masano a Fornovo San Giovanni.

Stefano Polloni era un ragazzo legatissimo alla sua famiglia e alla fidanzata della quale doveva festeggiare il 12 agosto il compleanno, insieme all’ottavo anniversario dal fidanzamento.

© riproduzione riservata

al cinema

Vivi Bergamo

SPM
PubblicitàSPM
SpecialiSPM
Pubblicità

I Comuni Bergamaschi