Escursioni alla Diga del Gleno Arriva la navetta Vilminore-Pianezza

Escursioni alla Diga del Gleno
Arriva la navetta Vilminore-Pianezza

Un bus navetta da Vilminore di Scalve a Pianezza e ritorno, utile per accompagnare gli escursionisti verso la partenza dell’itinerario a piedi che conduce alla Diga del Gleno. Il servizio sarà attivo a luglio sabato 18, domenica 19, sabato 25 e domenica 26 dalle 8,30 alle 10 e dalle 16 alle 17,30.

Dal mese di agosto il servizio sarà giornaliero da sabato 1 a domenica 23 e nel weekend di sabato 29 e domenica 30, sempre con gli stessi orari. In caso di maltempo il servizio sarà sospeso. Non è previsto il pagamento di un biglietto ma un’offerta libera.

La fermata si trova a Vilminore di fronte all’ufficio postale, non sono previste fermate lungo il tragitto di 2 km e l’arrivo è in piazza ing. Andrea Bonicelli a Pianezza. L’iniziativa è stata resa possibile grazie all’impegno del Comune di Vilminore di Scalve, della Pro Loco di Vilminore, del Tavolo del Turismo della Comunità Montana di Scalve e dell’associazione Poliscalve. Il progetto è sostenuto dagli enti e dalle associazioni locali poichè la passeggiata alla Diga del Gleno è la più frequentata e conosciuta tra le escursioni scalvine.

Nel periodo estivo e soprattutto nel mese di agosto l’accesso di persone alla frazione di Pianezza, principale punto di partenza, è notevole e data l’eseguità dei parcheggi disponibili e la strada molto stretta sorgono spesso problemi di viabilità. Da qui l’idea di ovviare a questi spiacevoli inconvenienti con un servizio di bus navetta. L’autobus darà inoltre la possibilità di visitare il piccolo borgo di Pianezza che attualmente non è servito da servizio di trasporto di linea. Sabato 18 luglio alle ore 8.00 il viaggio inaugurale.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a:

Servizio bus navetta – Tel. : 3923061213

Pro Loco Vilminore - Tel.: 0346 51002

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
m s scrive: 17-07-2015 - 07:44h
bella iniziativa, ma perché deve essere gratuita, magari 50 centesimi ma che si paghi qualche cosa, lasciare l'offerta libera fa si che alla fine quand'anche va bene paga uno su dieci....... Si dovrebbe chiudere la strada e lasciare il solo transito ai residenti, chi vuole salire o ci va a piedi o paga un minimo di servizio, accade così anche in austra ed in svizzera, e ci andiamo e paghiamo tranquillamente !!!