Miracolo a Milano (via Treviglio) Nessun bonus per i pendolari

Miracolo a Milano (via Treviglio)
Nessun bonus per i pendolari

Non ci sono linee bergamasche tra quelle che beneficeranno dei bonus per ritardi nel mese di febbraio.

Trenord e Regione Lombardia hanno reso noto l’elenco delle linee ferroviarie che nel mese di febbraio non hanno rispettato lo standard minimo di affidabilità previsto nel Contratto di servizio. Si tratta di quelle direttrici dove i pendolari potranno acquistare l’abbonamento mensile per il mese di maggio con uno sconto del 30%. E, dati alla mano, l’operazione puntualità lanciata nelle scorse settimane sembra cominciare a dare effetti, considerando che nessuna delle linee che interessano la Bergamasca è tra quelle beneficiarie del bonus.

Nel dettaglio, le linee che non hanno rispettato gli standard sono: Domodossola-Gallarate-Milano, Porto Ceresio-Varese-Gallarate-Milano, Chiavenna-Colico, Lecco-Molteno-Como, Mortara-Novara, Pavia-Torreberetti-Alessandria e Voghera-Piacenza.

Nel mese di gennaio erano state ben 5 le linee «bergamasche» che avevano beneficiato del bonus: Lecco-Bergamo-Brescia, Milano-Brescia-Verona, Treviglio-Cremona,Bergamo-Carnate-Milano e Bergamo-Milano via Treviglio. E il trend dovrebbe continuare, considerando che l’assessore regionale ai Trasporti Alessandro Sorte aveva rilevato come a febbraio il tasso medio di puntualità sulle linee fosse salito dal 72 all’82%, raggiungendo l’86 a marzo con l’obiettivo di arrivare al 90 per Expo. Quindi a breve.

© RIPRODUZIONE RISERVATA