Uno skypass unico per la Val Seriana Un biglietto e 90 km di piste

Uno skypass unico per la Val Seriana
Un biglietto e 90 km di piste

Parlare di sci in queste giornate di sole in Valle Seriana sembra fuori stagione, invece il momento è quello giusto, soprattutto se il tema è la promozione dello skipass unico che dopo anni di assenza (se ne erano perse le tracce dal 2009), torna a proporre in modo unitario i 90 chilometri di piste della valle.

Colere, Lizzola, Monte Pora, Presolana, Spiazzi di Gromo: i cinque comprensori delle Orobie orientali si rimettono insieme grazie a un accordo favorito da Promoserio con un’offerta forte di 45 piste su altezze variabili da 1.200 a 2.200 metri di quota. «Il biglietto unico – spiega il presidente dell’agenzia turistica della Valle Seriana, Guido Fratta – si chiama Seriosnow-Promoserio». Si tratta di 17 seggiovie, otto sciovie e sei tapis roulant: i comprensori orobici insieme vantano grandi numeri. «È un risultato importante per il territorio – aggiunge Fratta –, frutto di anni di confronto. Facciamo un passo verso il futuro e cerchiamo di competere con gli altri sistemi lombardi».

Il ticket, dal costo di 479 euro a stagione, si potrà fare direttamente agli uffici dell’agenzia a Ponte Nossa, alle porte dell’alta valle. Il pass sarà compatibile con tutti i lettori ai cancelli d’ingresso degli impianti. Sono stati previsti sconti per i più piccoli: per i nati fino al 1999 la spesa è di 379 euro, mentre i bimbi nati fino al 2007 spenderanno 229 euro. Ma i vantaggi non finiscono, per chi sceglie il circo bianco seriano è prevista anche una card che permette di accedere a ulteriori sconti presso i servizi commerciali associati. Lo skipass unico nelle prossime settimane potrebbe allargarsi ad altre piste: si sta infatti cercando di fare rientrare anche gli impianti del monte Purito (Selvino), risultato per quale è necessario un passaggio in Consiglio comunale. Soddisfatto anche il presidente della Comunità montana della Valle Seriana, Alberto Bigoni. «È quello che dobbiamo fare – ha detto –: comunicarci come un’area unica. Ringrazio Promoserio e le persone che vi lavorano: sono riuscite a smussare i pensieri dei singoli ottenendo una visione comune».

«Accogliamo con favore il biglietto unico – ha detto il vicesindaco di Castione della Presolana – così è più semplice vendere le nostre località, ma l’obiettivo deve essere arrivare a uno skipass unico giornaliero». Nei prossimi mesi il sistema Seriosnow-Promoserio sarà promosso anche da una serie di iniziative sviluppate dall’ente sovracomunale attraverso i fondi ottenuti dal progetto «Valseriana Attraction» voluto dal precedente direttivo della Comunità montana. Sul piatto ben 80mila euro per la promozione. «Oltre alle sinergie raggiunte, un valore aggiunto di questo accordo – ha affermato Carmelo Ghilardi, consigliere di Promoserio con delega alle attività invernali - è la comunicazione che oltre a spingere il biglietto sarà un valido richiamo per le località. Dobbiamo ricordarcelo sempre, il nostro obiettivo è portare più gente in valle».

© RIPRODUZIONE RISERVATA