Venerdì 11 novembre 2011

Nuovo impianto di raffreddamento
Heineken investe 2.4 milioni di euro

In occasione dell'open day del birrificio di Comun Nuovo, il più grande d'Italia (con una produzione annua di circa 2,4 milioni di ettolitri), Heineken ha presentato al pubblico e alle istituzioni i traguardi raggiunti dal nuovo piano di sostenibilità “Brewing a Better Future” e ha annunciato la realizzazione del nuovo impianto di raffreddamento che apporterà una riduzione del 40% dei consumi di acqua, con un investimento complessivo di 2,4 milioni di euro.

Attraverso l'introduzione di questo impianto, anche l'acqua utilizzata per il raffreddamento nelle fasi di produzione della birra potrà essere messa nuovamente in circolo (con una dispersione minima per effetto dell'evaporazione), riducendo i consumi di acqua per questo processo da 4,5 a 0,5 ettolitri per ettolitro di birra, per un risparmio complessivo di circa 960 milioni di litri su base annua.

Attualmente, l'acqua utilizzata per i processi di raffreddamento, viene restituita all'ambiente senza alcun inquinante o variazioni delle caratteristiche chimico biologiche, ma è comunque considerata nel bilancio totale dell'acqua consumata, in accordo con le severe procedure aziendali.

Durante l'incontro è stato inoltre presentato il Sustainability Report 2010, una nuova pubblicazione tutta Italiana, che si aggiunge al rapporto presentato ogni anno da Heineken N.V. per illustrare i risultati ottenuti in termini di sostenibilità dal piano “Brewing a Better Future”.

Uno dei dati più rilevanti riguarda la riduzione dei consumi di energia totale (termica ed elettrica) dai 158 MJ/hl del 2009 a 155,5 MJ/hl. Questo valore, già al di sotto della media globale di Heineken (166 MJ/hl), evidenzia l'impegno con cui il management di Heineken Italia sta ripensando i processi produttivi in un'ottica di efficienza energetica.

“Attraverso ‘Brewing a Better Future' Heineken si è impegnata a diventare entro il 2020 il produttore di birra più green al mondo. – dichiara Alfredo Pratolongo, Direttore Comunicazione e Affari Istituzionali di Heineken Italia – L'obiettivo è ambizioso ma tutti i livelli dell'organizzazione sono coinvolti per rendere il business ancora più sostenibile, abbiamo piani concreti e incentivi per il Management.”

Anche per quanto riguarda la catena di approvvigionamento e distribuzione Heineken Italia sta apportando importanti cambiamenti per diminuire l'impatto sull'ambiente delle diverse fasi e, proprio quest'anno, sono stati acquistati oltre 2.000 frigoriferi a basso consumo energetico che, oltre a ridurre la quantità di CO2 prodotta, consentono ai punti vendita un notevole risparmio in bolletta. Pagina 2 di 2 Questo risparmio viene realizzato mediante una funzione che permette di regolare la temperatura in base all'utilizzo del refrigeratore e mediante una tecnologia di alimentazione a idrocarburi, nonché attraverso un sistema di illuminazione a led.

Per visualizzare il rapporto clicca qui

Il Gruppo Heineken è presente in Italia da oltre 35 anni. Con più di 2000 dipendenti e 4 Birrifici produce e commercializza nel nostro Paese oltre 5 milioni di ettolitri e detiene una quota di mercato pari al 31%. I principali marchi di Heineken Italia S.p.A. sono: Heineken, Birra Moretti, Dreher, Ichnusa, Amstel, Birra Moretti Baffo d'Oro, Birra Moretti Doppio Malto, Birra Moretti La Rossa, Birra Moretti Zero, Birra Moretti Grand Cru, Messina, Buckler, Henninger, Mc Farland Jennas, Ichnusa Speciale, Murphy's, Sans Souci, Von Wunster, Prinz, Desperados, Affligem, Amstel 1870, Brand, Fischer Blonde, Wieckse Witte, Gasoline Strong, Erdinger, Golden Fire Strong Lager, Foster's, Storngbow Gold (Sidro). Il Gruppo comprende anche Partesa Srl e Dibevit Import. Partesa è un Network Distributivo che opera nel settore beverage. Con oltre 60 depositi è specializzato nei servizi di commercializzazione di prodotti di qualità, distribuzione e consulenza per il canale Ho.Re.Ca. Dibevit Import, seleziona importa e distribuisce Birre Speciali da tutto il Mondo, anche in formati da 75cl con tappo in sughero, magnum da 1,5 litri e fusti.

a.ceresoli

© riproduzione riservata