L'Atalanta senza Bonaventura
Chi al suo posto? Caccia al jolly

La prima volta senza Jack dopo sedici giornate è ancora un'incognita. Prima o poi doveva accadere: Bonaventura salterà per squalifica la gara di Torino e il ritorno sul campo dove due anni fa aveva firmato uno dei gol più importanti della sua carriera.

L'ultima volta che è mancato, almeno nell'undici iniziale, era l'ottava d'andata contro il Siena: da allora è stato titolare nelle successive 16 partite di campionato con una crescita esponenziale di rendimento e personalità.

Colantuono si ritrova così con un dubbio in più a cui negli ultimi quattro mesi non aveva mai dovuto pensare: come sostituire Bonaventura. Per fortuna all'allenatore non mancano le alternative: sono almeno tre le soluzioni possibili e molto dipenderà dalla posizione in campo e dai compiti tattici di un giocatore in particolare, Giorgi.

Se Giorgi dovesse essere impiegato come uno dei due trequartisti alle spalle della punta, come a Palermo per esempio, le scelte conseguenti di Colantuono sarebbero pressoché obbligate: in mezzo nei tre troverebbe spazio Cazzola. In questo caso Giorgi avrebbe un compito fondamentale di raccordo tra centrocampo e attacco e allargandosi in fascia darebbe una mano in fase difensiva sul terzino avversario.

Tutto su L'Eco di Bergamo del 15 febbraio

© riproduzione riservata

al cinema

Vivi Bergamo

SPM
PubblicitàSPM
SpecialiSPM
Pubblicità

I Comuni Bergamaschi