Atalanta-Lione: in palio c’è il primato In 14 mila a Reggio per tifare nerazzurro
Ancora dubbio Ilicic

Atalanta-Lione: in palio c’è il primato
In 14 mila a Reggio per tifare nerazzurro

Un primo posto che potrà dare qualche vantaggio, una sfida contro un avversario in forma, blasonato, l’unico ad aver davvero messo in crisi l’Atalanta in questi primi mesi della stagione.

Finalmente ci siamo, è il gran giorno: la storia è già stata scritta, la serata di Reggio Emilia (ore 19 il fischio di inizio) sarà comunque vada quella della festa, di un’impresa sportiva attesa da decenni e arrivata in poche settimane, lasciandoti quella voglia di tornare indietro per rivivere serate magiche al Mapei Stadium contro Everton e Apollon Limassol.

Fattore campo dalla parte dei bergamaschi, bravi e fortunati anche in terra di Francia a resistere dopo il gol subito e a rimediare con il Papu Gomez, che i tifosi nerazzurri sperano di trovare in ottime condizioni. Dopo l’infortunio d’inizio ottobre il capitano nerazzurro sta facendo più fatica di prima a risolvere le partite: la botta subita nel finale di gara contro il Torino lo ha visto in forse per il match, ma il peggio è passato e l’argentino sarà pronto a sacrificarsi.

Ancora dubbio Ilicic, in ballottaggio sia con Gomez per il ruolo di punta che con Cristante per quello di rifinitore: mister Gasperini alla vigilia del Benevento aveva espresso le sue perplessità circa un utilizzo del trio delle meraviglie con Gomez e Petagna, ma Torino ha dimostrato un’altra cosa, che l’Atalanta non può fare a meno di uno come Ilicic.

Per il resto il tecnico ha a disposizione tutta la rosa: Berisha tra i pali, Maisello, Caldara e Toloi dietro, ballottaggio Castagne-Hateboer a destra, Freuler e De Roon a centrocampo, Spinazzola a sinistra sono gli altri giocatori che completeranno l’undici iniziale.

L’avversario più complicato ed in grande spolvero: dopo i due pareggi iniziali con Apollon e Atalanta, i francesi non hanno fatto altro che vincere in Europa League, ma anche in campionato il discorso non sembra molto differente. Organizzazione di gioco e grande qualità per una formazione che al momento è la vera anti-PSG, capolista della Ligue 1 con ben 9 punti sulla prima diretta inseguitrice, proprio il Lione. Un ruolino di marcia importante quello dei transalpini, che nel mese di novembre in 6 partite tra campionato e Coppa hanno subito 2 sole reti e tutte in una partita, nella sconfitta contro il Lille (2-1), l’unica nelle ultime 13.

Missione difficile, ma non impossibile con 14 mila tifosi che saranno a Reggio Emilia a tifare Atalanta: resta l’ultima gioia europea da regalare in questo 2017, in attesa dei Sedicesimi e del sorteggio del prossimo 11 dicembre. I nerazzurri passano il turno come 1° in caso di vittoria o di pareggio per 0-0 o 1-1, mentre il Lione ci riuscirebbe in caso di successo o di un pareggio dal 2-2 in poi.

Una info di servizio: Atalanta-Lione sarà trasmessa in diretta solo da Sky Sport Plus (canale 205 di Sky). Tv8, che trasmette una partita di Europa League in chiaro, ha invece programmato la diretta di Zulte Waregem-Lazio delle 21,05. Ovviamente Bergamo Tv e Radio Alta seguiranno la partita con un lungo collegamento: dalle 18 alle 22 andrà infatti in onda «TuttoAtalanta - Diretta Stadio Europa» con collegamenti da Reggio Emilia con gli inviati Matteo De Sanctis ed Elisa Cucchi. In studio con Giorgio Bardaglio ci sarà, tra gli altri, l’ex bomber nerazzurro Oliviero Garlini.

Probabili formazioni
Atalanta (3-4-2-1): Berisha; Masiello, Caldara, Toloi; Castagne, De Roon, Freuler, Spinazzola; Cristante; Petagna, Ilicic. All.: Gasperini.
Lione (4-2-3-1): Lopes; Rafael, Marcelo, Diakhaby, Mendy; Ndombele, Tousart; Aouar, Fekir, Depay; Diaz. All.: Bruno Genesio
Arbitro: Aleksei Eskov (Russia) .

© RIPRODUZIONE RISERVATA