Basket, il «gran rifiuto» della Remer  Miccia che riaccende le rivalità in provincia

Basket, il «gran rifiuto» della Remer
Miccia che riaccende le rivalità in provincia

Fa parecchio discutere il «no grazie» della Remer alla partecipazione del prossimo torneo di Legnano che precede l’ inizio del campionato di serie A2. Si è trattato di un improvviso ritiro dall’ evento milanese una volta appresa la presenza della neo promossa Comark.

Il presidente trevigliese Gianfranco Testa, attraverso uno stringato comunicato, ha precisato, tra l’ altro, che la società ha deciso di voler affrontare il team cittadino soltanto in partite ufficiali di campionato, playoff o playout.

Considerazioni e scelte legittime ma lontane dal convincere appieno gli addetti ai lavori (tifoserie comprese). La dirigenza del Basket Legnano (organizzatore della manifestazione) se l’ è presa animatamente visto che si è venuta a trovare in grossa difficoltà nel sostituire, a questo punto, la Remer. Risulta comunque difficile interpretare sino in fondo le effettive ragioni del «gran rifiuto». Magari il rischio di un confronto diretto sul campo con la Comark da una decina di giorni ammessa in A2 anche se dirottata in girone diverso?

Mah. Un copione (se fosse così) che ci riporta alle scaramucce sportive, pressoché all’ ordine del giorno, dei tempi in cui i trevigliesi e il Celana andavano a braccetto nelle varie divisioni nazionali. E prima quelle tra Alpe e sempre il Celana. Insomma, una rivalità di colpo riaccesa. pensare che il campionato non ha ancora suonato la sirena d’ avvio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA