Bocconi avvelenati e cani smarriti?  Ecco la App che fa per noi!

Bocconi avvelenati e cani smarriti?
Ecco la App che fa per noi!

Si chiama Shelly, innovativa applicazione gratuita per smarthphone che permette di inviare e ricevere segnalazioni, in tempo reale e geolocalizzato sulla mappa

«Never Alone Again - Mai più solo». Questo è il leitmotiv di Shelly, innovativa applicazione gratuita per smarthphone fondata a novembre 2015 in Trentino. Shelly permette di inviare e ricevere segnalazioni, in tempo reale e geolocalizzato sulla mappa, in merito a situazioni di potenziali pericoli o disagi nella zona in cui ci si trova. La segnalazione fatta dall’utente sarà visibile con un pin sulla mappa per un periodo di tempo sufficiente a far in modo che gli utenti vicini e quelli che hanno impostato una sentinella in quel luogo possano essere avvisati del pericolo.

Le segnalazioni che l’utente può fare sono inerenti a pericoli concreti che si stanno verificando nel luogo in cui si trova. L’applicazione si basa anche sul senso civico delle persone in quanto permette agli utenti di poter segnalare situazioni di degrado come gli atti vandalici esistenti ed i rifiuti abbandonati. Ma veniamo alla novità che più da vicino interessa i lettori della nostra rubrica: ad aprile su richiesta degli utenti sono state introdotte due nuove segnalazioni che riguardano gli animali, che sono i bocconi avvelenati e gli animali liberi. Entrambe le segnalazioni sono importanti perché il boccone avvelenato oltre che a far morire l’animale che lo ingerisce potrebbe essere nocivo per i bambini che per coincidenza lo manipolano mentre gli animali liberi potrebbero essere un problema per la circolazione stradale e per l’incolumità delle persone e degli altri animali oltre che per loro stessi. Essendo la segnalazione geolocalizzata sulla mappa agevola il ritrovamento di animali smarriti

I responsabili dell’applicazione collaborano con le più importanti organizzazioni per la tutela degli animali, con i gruppi Facebook che segnalano i bocconi avvelenati e con unità cinofile che attraverso Shelly lanciano l’allerta quando vengono da loro ritrovati. La segnalazione riguardante un boccone avvelenato ha durata di 20 giorni così da avvertire gli utenti che arrivano in quella zona anche nei giorni successivi. Il ruolo attivo di ogni utente nel segnalare è fondamentale in quanto il concetto su cui si fonda la Community di Shelly è quello della collaborazione, partecipazione e aiuto reciproco. Esorto quindi gli amici lettori a scaricare questa utile applicazione (che, lo ricordiamo, è gratuita) e ad essere parte attiva di questa realtà. Una segnalazione tempestiva può valere la vita dei nostri beniamini con la coda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA