I giocattoli per fido Ecco cosa scegliere

I giocattoli per fido
Ecco cosa scegliere

Da qualche anno l’attenzione del pubblico nei confronti dei nostri amici a quattro zampe è aumentata a dismisura. Lo dimostra la diffusione di sempre più capillare di catene di grandi pet store che offrono i più svariati prodotti per soddisfare le nostre esigenze, e tra questi vi sono anche una serie infinita di giochi di tutti i tipi.

Ma facciamo bene attenzione: il gioco rappresenta una parte molto importante della vita del nostro beniamino. A differenza nostra il cane rimane un eterno «ragazzino» e giocare occuperà sempre un posto rilevante nella sua scala di priorità. Non necessariamente per giocare con lui dobbiamo ricorrere a giocattoli speciali, avrete notato come per lui siano divertenti anche legnetti, sassi e bottiglie di plastica vuote.

Torniamo però virtualmente all’interno del nostro pet-store di fiducia e incominciamo ad osservare cose è esposto sugli scaffali. Analizzerei dapprima i giochi che io sconsiglio, e subito cito quelli a forma di scarpa o di ciabatta: dandoglieli lo indurremmo a rubare le nostre, lui non capisce che uno è un giocattolo e l’altro è il nostro mocassino pregiato, che tra l’altro ha anche il nostro odore. Da evitare assolutamente, così come, naturalmente non dobbiamo regalargli le nostre vecchie scarpe o ciabatte!

Passiamo ai giochi che raffigurano animali, dal pollo allo scoiattolo o peggio ancora al gatto: io consiglio di non acquistarli perché con questa tipologia di giocattolo andremmo a stimolare l’istinto predatorio del cane. Peggio ancora poi se ci giochiamo a tira e molla: cosa potrebbe succedere se un giorno il tuo cane ti prendesse un gattino o uno scoiattolo in carne ed ossa? A volte inoltre alcuni proprietari arrivano ad acquistare per il proprio cane anche giocattoli per gatti, in primis il famoso topolino a molla: per lo stesso motivo prima citato, ve lo sconsiglio vivamente.

State piuttosto su oggetti «neutri» (ad esempio quelli a forma di ortaggi o di fetta di formaggio), che però spesso sono dotati di «fischietto». Questo rumore innervosisce notevolmente il nostro cane e lo induce a una vera e propria forma di distruttività, e guarda caso, nella maggior parte dei casi, il gioco con fischietto finisce rotto in mille pezzettini (o quanto meno viene ammutolito) nel giro di pochi minuti. Ultimamente qualche produttore si è accorto di tutto ciò e ho visto in commercio gli stessi giochi in versione silenziata.

Ora parliamo dei giochi consigliati, quelli positivi in tutti i sensi, e in pole position metto la classica palla, di tutte le forme e i colori. Vanno benissimo e sono l’ideale per insegnare al nostro cane a riportare gli oggetti. Vi raccomando vivamente di utilizzare palle appositamente fabbricate per cani, con materiali atossici e innocui se dovessero essere ingeriti. Assolutamente vietati ad esempio i palloni in spugna o gommapiuma, mentre le palline da tennis si rompono subito e la lanuggine di cui sono ricoperte non è certo commestibile: nei pet-store esistono quelle appositamente create per loro.

Analizziamo ora i riportelli (di corda, di legno, di gomma e addirittura galleggianti e di colori sgargianti per il gioco in acqua): usateli per il loro scopo, ma evitate di utilizzarli a sproposito. Non mi piace il gioco “muscolare”, vince chi è più forte e si abitua il cane a non mollare la presa. Per questo il “tira e molla” è un gioco che va gestito per bene, con un gioco solo e sempre ingaggiato da voi. Altro gioco molto bello è il freesbee, che se impostato bene diventa un gran divertimento per voi e per il cane.

Per quando il nostro amico sta da solo invece esistono dei passatempi molto validi da provare per evitare che magari faccia danno in giardino o in casa. Il più famoso è il kong, una specie di pera cava all’interno da riempire di cibo, che a seconda di dove viene masticato rilascia un po’ del suo goloso contenuto. E’ un po’ caro per la verità, ma se pensiamo che è resistentissimo, lavabile (anche in lavastovilglie) e riutilizzabile praticamente all’infinito, possiamo davvero dire che l’oggetto in questione si ripaga nel tempo. Inoltre spesso funziona davvero bene e ne esistono di diverse dimensioni e durezza a seconda della taglia e della razza del cane. Un trucchetto: riempitelo di cibo goloso (ad esempio carne di pollo tritata), tappate il foro alla sua estremità con della mollica di pane e mettetelo in freezer. Tiratelo fuori un’ora prima di uscire di casa e dateglielo due minuti prima che ve ne andiate. Sarà così impegnato a cercare di svuotarlo che neanche si accorgerà della vostra partenza, e ci metterà talmente tanto a finirlo che difficilmente poi avrà voglia di combinarvi disastri!

Altri giochi dispensa-cibo sono il buster cube, un cubo che a seconda dei movimenti spara fuori una crocchetta alla volta e le palle «magiche» che funzionano un po’ con lo stesso principio. Un capitolo a parte meritano i giochi di «attivazione mentale» , dei quali abbiamo recentemente avuto modo di parlare in questa rubrica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare