Entra in casa (altrui), il cane lo azzanna e lui che fa? Chiede anche i danni...

Entra in casa (altrui), il cane lo azzanna
e lui che fa? Chiede anche i danni...

È successo in un Comune della Bassa: protagonisti un dobermann e un magrebino.

Antico adagio giornalistico: un cane che morde un uomo non fa notizia, un uomo che morde un cane sì. E come la mettiamo con uno che entra in casa vostra, viene morso dal dobermann e vi chiede pure i danni? No, non è uno scherzo, è successo in un comune della Bassa. Normalmente un individuo sorpreso di notte in una proprietà altrui senza giustificazione, se la sarebbe data a gambe, ringraziando chi vuole lui per lo scampato morso e pericolo. Invece nel nostro caso questa persona, un magrebino, ha deciso di sporgere denuncia e pretendere un risarcimento dal proprietario del cane e padrone della casa.

Ieri un mio cliente, proprietario di un dobermann, è stato convocato dalle autorità poichè il ladro magrebino che nella...

Pubblicato da Fabio Pansera su Giovedì 28 gennaio 2016

L’episodio è stato raccontato su Facebook da Fabio Pansera, stimato veterinario di Romano: il padrone del dobermann è suo cliente. Il veterinario conferma la storia: «Il mio cliente vuole restare assolutamente riservato e non sarò certo io a mancare a questo suo desiderio. Posso solo dire che abita in un paese qui vicino e che si è rivolto a me per via dell’episodio e del cane, perché convocato dalle autorità, come mi ha riferito, proprio in seguito al morso». Per i cani, così come per altri animali, infatti esiste una documentazione su vaccinazioni e altre norme sanitarie. Pansera ha riassunto nel suo messaggio la vicenda scrivendo: «Ieri (pochi giorni fa ndr) un mio cliente, proprietario di un dobermann, è stato convocato dalle autorità poiché il ladro magrebino che nella notte precedente ha cercato di entrare in casa ed è stato morso dal suddetto cane, ha sporto denuncia e vuole essere rimborsato per il morso subito».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 3 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (72) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Massimo Togni scrive: 07-02-2016 - 12:15h
Io lo rimborserei e come. Un bel biglietto gratis per la galera.. In questi giorni se ne sentono di ogni.. Dal professore licenziato per aver urinato in un cespuglio di notte 11 anni fa a questo.. Pazzesco, siamo un paese allo sbando
Ettore Fontana scrive: 06-02-2016 - 14:16h
Qualcuno ha insegnato a queste risorse..I LORO DIRITTI. glieli hanno fatti imparare a memoria, ma si sono dimenticati di insegnar loro anche i DOVERI...è il colmo dei colmi che un ladro denunci il padrone di casa, per essere stato azzannato dal suo cane, siamo nella Repubblica delle Banane...entri in casa mia in modo furtivo,sospetto e con cattive intenzioni? Hai incontrato il cane? Ti è andata di lusso, pensa se incontravi una pistola..come nei casi recenti..quindi ringrazia Dio che ti sei solo beccato una giusta e sacrosanta morsicata, altro che denunciare..e comunque se te ne stavi a casa tua, non succedeva..il fatto che abbia denunciato, ci fa capire che razza di teste calde sono in tutti i sensi...spalleggiati dai soliti buonisti per business, sempre pronti ad accoglierli, con il cu.o degli altri..
silvio rota scrive: 05-02-2016 - 12:24h
Tutto questo trambusto,o forse è meglio dire cancan, per un post di facebook che riferisce di un cliente anonimo convocato da non meglio specificate "autorità" perché un magrebino anonimo ha sporto denuncia. I social possono essere una brutta bestia,poi magari la notizia verrà confermata ma al momento è un post fatto notizia. Tra l'altro non ho capito perché mi avete censurato quando ho detto che la cosa puzza di bufala.
redaweb
Redazione L'Eco di Bergamo scrive: 05-02-2016 - 12:29h
Gentile lettore. La notizia è stata verificata prima di essere pubblicata. Buona giornata
giobo93
Paolo Falcone scrive: 05-02-2016 - 13:20h
Sarebbe come chiedere a quelli dell'isis di confermare che sono dei giusti. I giornalisti dovrebbero approfondire un po di più le cose, specie se vogliono fare informazione e non gossip
Davide Dregers scrive: 04-02-2016 - 19:52h
TRA I DUE È MENO BESTIA IL CANE
Vedi tutti i commenti