I due arrestati erano diretti in Germania  Omicidio di Palosco, c’è anche un  «capo»
I carabinieri

I due arrestati erano diretti in Germania

Omicidio di Palosco, c’è anche un «capo»

Presi a Leno il 29enne di Cavernago che avrebbe sparato e il 27enne di Chiuduno che guidava la Bmw.

Erano pronti per la fuga all’estero, per l’esattezza in Germania, ma i carabinieri li hanno bloccati in via Badia a Leno, nel Bresciano, mentre salivano sull’auto di un complice. Il viaggio è terminato alle 3,30 di martedì mattina e la destinazione è diventata il carcere di via Gleno per Bakhsish Singh, detto Prince, 29 anni di Cavernago e Amanpreet Singh, 27 anni di Chiuduno.

Sono stati sottoposti a fermo per concorso nell’omicidio di Amandeep Singh, 22 anni di Palosco, mentre un terzo indiano, S. B. S., 28 anni di Gorlago, è stato denunciato a piede libero per favoreggiamento. Avrebbe aiutato i due a organizzare il viaggio verso la Germania e sarebbe un personaggio di spessore criminale più elevato rispetto agli altri. I familiari della vittima lo definiscono il «capo» della fazione avversaria.

Secondo le accuse sarebbe stato Bakhsish a sparare, mentre Amanpreet sarebbe stato alla guida della Bmw argento, la prima delle tre auto ad arrivare in via Bellani a Palosco per il raid contro Amandeep Singh. Una spedizione che, probabilmente, non aveva il fine di uccidere ma solo di minacciare e spaventare. I carabinieri hanno infatti calcolato che la distanza tra il balcone del secondo piano – dove si trovava la vittima – e il punto in cui è stato raccolto il bossolo calibro .380, accanto alla Bmw, è di ben 41 metri. Troppo per aver mirato e centrato Amandeep, colpito alla spalla e morto in ospedale domenica notte.

Leggi su L’Eco di Bergamo del 13 settembre due pagine di approfondimento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (5) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
RosannaVavassori
Rosanna Vavassori scrive: 13-09-2017 - 08:59h
Quindi non è omicidio volontario? E' "solo" omicidio colposo con dolo eventuale o addirittura omicidio preterintenzionale?. "rischiano" neanche di finire in carcere, qualora la pena sia inferiore ai 4 anni. Per lo stesso reato in India che pena è prevista? Come quella dei due Marò di cui non si sa più nulla?
Andrea Manzoni scrive: 13-09-2017 - 13:04h
Sig.ra Vavassori, se è vero che ha sparato da circa 40 metri, è davvero difficile pensare ad una imputazione diversa, stante il nostro codice penale. Circa i marò, sono in Italia da tempo, in attesa dell'arbitrato della Corte di Giustizia Internazionale dell'Aja.
giobo93
Paolo Falcone scrive: 13-09-2017 - 08:02h
Complimenti alle forze dell'ordine che hanno agito in modo rapido. Peccato solo che la giustizia sarà lieve per i personaggi in gioco.
marcello sito scrive: 13-09-2017 - 07:37h
Era meglio se li lasciavano andare via...due di meno da mantenere!
giobo93
Paolo Falcone scrive: 13-09-2017 - 08:01h
Non siete mai contenti e vi lamentate pure......mahhh
marcello sito scrive: 13-09-2017 - 08:15h
Non sono contento no! Questi sono fuori in men che non si dica e ci tocca pagare a noi le spese! In più dopo potranno circolare in Italia senza problemi... Falcone lei non ha molto spirito pratico mi sa...
giobo93
Paolo Falcone scrive: 13-09-2017 - 11:40h
@Sito: Cosa ha a che vedere lo spirito pratico? In base al suo ragionamento, fanno bene i nord africani a mandarci tutti i loro delinquenti.
guizzigiusi
DOMENICO piva scrive: 13-09-2017 - 07:02h
Tutta la bella gente che abbiamo in italia insomma..niente di nuovo.
dipegi
Dario Personeni scrive: 13-09-2017 - 08:22h
Mi sa indicare un posto dove non c'è la "bella gente"?
giobo93
Paolo Falcone scrive: 13-09-2017 - 11:41h
@Personeni: aspetta e spera :D :D
Vedi tutti i commenti