Tiene in casa venti cani a Verdello Multata dopo le proteste dei vicini

Tiene in casa venti cani a Verdello
Multata dopo le proteste dei vicini

Ha 20 cani in casa e ora, in base a quanto previsto da un regolamento regionale, potrebbe essere obbligata a scendere come minimo a dieci. Già certo, invece, che sarà obbligata a pagare una sanzione di 300 euro per non aver comunicato al sindaco di essere in possesso di un così alto numero di animali d’affezione.

Il caso è quello di una donna residente in via delle Campagne a Verdello nella cui abitazione, una villetta con giardino, ieri mattina si sono recati gli agenti della polizia locale.

Il sopralluogo è stato deciso in seguito alle segnalazioni dei proprietari di alcune attività nelle vicinanze esasperati dal continuo abbaiare dei cani. Nell’abitazione sono state trovate delle cucce realizzate in prisme di cemento che dovranno essere abbattute perché abusive, senza autorizzazione dal Comune. Il problema principale, però, riscontrato dalla polizia locale è l’elevato numero di cani trovati nell’abitazione in via delle Campagne.

In tutto 20 di piccola taglia di cui in municipio si ignorava la presenza. Alla proprietaria, quindi, sarà contestato di aver violato il regolamento regionale dell’aprile 2017 sulla tutela degli animali di affezione e prevenzione del randagismo. Si legge, infatti che si «può evitare di comunicare al sindaco di tenere, non a scopo di lucro, i propri cani e gatti con un’età non inferiore a sei mesi nei propri locali o spazi abitativi, solo se non superano il numero di dieci». Per aver, quindi, mancato di segnalare in Comune di avere così tanti cani, alla donna ora sarà comminata una sanzione di 300 euro.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 30 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA