Violazione di norme igienico sanitarie Carabinieri sanzionano kebab a Romano

Violazione di norme igienico sanitarie
Carabinieri sanzionano kebab a Romano

Giovedì pomeriggio i carabinieri della Compagnia di Treviglio hanno eseguito un controllo straordinario del territorio di Romano di Lombardia.

I militari dell’Arma hanno eseguito una visita ispettiva in un kebab del xentro unitamente ad Ispettori della Direzione Territoriale del Lavoro di Bergamo e tecnici dell’ATS del Distretto. A seguito della verifica interforze effettuata sono state riscontrate varie violazioni igienico-sanitarie (prodotti alimentari scaduti, alimenti non tracciati e sporcizia in alcuni punti del locale) per le quali verranno comminate sanzioni pecuniarie per alcune migliaia di euro, oltre ad essere imposte le relative prescrizioni. E’ stato inoltre controllato un cittadino turco con permesso di soggiorno per motivi umanitari occupato irregolarmente. Anche in questo caso verranno contestate sanzioni amministrative per alcune migliaia di euro, oltre a prescrivere l’assunzione del dipendente sommerso come da normativa vigente.

Sempre durante i controlli dei militari è stato arrestato a Romando di Lombardia, su ordinanza di aggravamento emessa dall’A.G. di Brescia, un marocchino 38enne, pregiudi cato, già in affidamento in prova al servizio sociale, dopo che lo stesso aveva violato le prescrizioni della misura alternativa in atto nei suoi confronti per i suoi trascorsi per droga. In casa, i Carabinieri gli hanno trovato circa 20 grammi di hashish, motivo per il quale il magrebino è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. Ora lo straniero si trova in carcere a Bergamo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (4) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Gianluigi Locatelli scrive: 08-09-2017 - 08:59h
Non pensiate che molti ristoranti indigeni / autoctoni, siano meglio !!!!!!!!! Provare per credere:
Sergio Guido scrive: 08-09-2017 - 07:02h
Certo meglio non andare in questi kebab che ne sanzionano uno ogni cento controllati (giustamente molto controllati a differenza di altre attività) ed a volte solo per questioni amministrative. Meglio fidarsi di chi fa le cose in grande vedi mucca pazza, tonno al cadmio, pesce al mercurio o uova al fipronil. Mai visto nessuno rischiare di morire per un panino al kebab, per gli altri possiamo dire lo stesso?!?
lepanto9219
lodovico erto scrive: 07-09-2017 - 20:27h
Lasa pèrt,ol panì col strinù lè mèi !
Francesco Duina scrive: 07-09-2017 - 20:05h
Ci vuole un bel coraggio a frequentare questi kebab! Però se a qualcuno il coraggio non manca, buon appetito!
cesare ghirardelli scrive: 08-09-2017 - 12:45h
io direi incoscienza e pessimo gusto per il cibo
Sergio Guido scrive: 08-09-2017 - 13:57h
de gustibus non est disputandum