Città Alta, giro di vite sulla sosta Nel mirino alberghi, b&b e i Colli

Città Alta, giro di vite sulla sosta
Nel mirino alberghi, b&b e i Colli

Cambierà la sosta in Città Alta e ci sarà una riduzione dei permessi per gli ospiti degli alberghi e dei b&b. Ma cambia anche la situazione della sosta per i residenti dei Colli che non potranno più parcheggiare in piazza Cittadella.

In sostanza il Comune di Bergamo vuole ridurre i permessi assegnati agli alberghi e ai b&b di Città Alta per i loro ospiti. Attualmente sono dai 3 ai 5 al giorno a seconda del numero di camere della stuttura e nel 2016 sono stati rilasciati ben 8.500 permessi. Una cifra che non va giù all’Assessorato alla Mobilità con la decisione di ridurre il numero dei permessi.

Ancora non si conosce il numero che sarà stabilito dal Comune: la questione deve ancora essere analizzata con gli albergatori e passare in Giunta. Sicuramente scatenerà il dibattito. Il tema dovrebbe essere sviscerato il prossimo mese di marzo per poi arrivare a una decisione per l’estate.

Sulla questione di piazza Cittadella i tempi sono invece più brevi e nell’area dove sarà poi vietata la sosta ora potranno parcheggiare solo i residenti di Cittadella mentre i residenti dei Colli - che attualmente avevano un permesso di tre ore al massimo per la sosta - verrà negato la possibilità di parcheggiare. Sosta alternativa? «Lungo le Mura» dichiara l’assessore Stefano Zenoni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 17 febbraio

© RIPRODUZIONE RISERVATA