Conto alla rovescia al semaforo? Bergamo lo ha già sperimentato

Conto alla rovescia al semaforo?
Bergamo lo ha già sperimentato

Un conto alla rovescia che indica quanto tempo manca all’accensione del rosso al semaforo? Arriva il via libera all’adozione diffusa di questi countdown: a breve sarà pubblicato il decreto del Ministero delle Infrastrutture che ne fissa le caratteristiche. Intanto Bergamo lo ha già sperimentato.

Potrà così essere attuata la miniriforma del Codice della strada di sette anni fa (legge 120/2010), nella parte (articolo 60) che aveva previsto la possibilità che i semafori fossero dotati di countdown. Questo conto alla rovescia non sarà però obbligatorio su tutti gli impianti: ogni gestore di strade potrà scegliere se e su quali impianti semaforici installarlo, sopportandone il costo. Il tutto dopo sei mesi dall’adozione della legge mentre resteranno attivi solo quei pochi countdown installati a titolo sperimentale in alcune città tra cui c’è anche Bergamo.

La sperimentazione, autorizzata e seguita dal ministero, è servita a indicare le possibili criticità dei countdown, una richiesta nata dalle forti polemiche sui controlli automatici e sull’abitudine degli italiani a sfruttare il tempo del giallo per passare anche quando ci sarebbe tempo e spazio per fermarsi come prescrive il Codice della strada. Gli automobilisti e i pedoni potranno così evitare di occupare gli incroci quando la luce sta per cambiare o, al contrario, di trovarsi distratti al momento dell’arrivo del verde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA