Fondi dallo Stato ai Comuni  Cinque paesi non vedono un euro

Fondi dallo Stato ai Comuni
Cinque paesi non vedono un euro

Taglia di qua, sforbicia di là, negli ultimi anni i bilanci dei Comuni bergamaschi sono diventati perfette opere di bricolage. Che pesano solo in minima parte sulle casse dello Stato centrale.

A causa della pesante riduzione dei trasferimenti, i sindaci sono diventati maestri dell’arte di arrangiarsi con un unico obiettivo: far quadrare i conti e quindi sopravvivere. Il risultato si può vedere con chiarezza nella classifica stilata da Openbilanci.it, che ha elencato le città più «dipendenti» dai fondi statali. Le amministrazioni bergamasche risultano quasi tutte in fondo alla graduatoria nazionale.

Solo il 3,24% del bilancio del Comune di Bergamo, ad esempio, viene garantito dallo Stato. E c’è chi non riceve nemmeno un euro come Vigolo, Strozza, Leffe, Filago e Caprino Bergamasco. Anche il resto dei Comuni, ad eccezione di alcuni paesi di montagna, non supera il 10% di «dipendenza».

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 19 luglio

© RIPRODUZIONE RISERVATA