Un pesciolino a righe Fiabe colorate di Elide

Un pesciolino a righe
Fiabe colorate di Elide

Ogni settimana Elide Fumagalli, attrice, scrittrice, narratrice propone una lettura recitata. La fiaba di questa settimana, «Il pesciolino a righe», parte da un laboratorio che si è svolto al Museo di Scienze Naturali di Città Alta.

Spazio alle fiabe sul settimanale diocesano online santalessandro.org. Una rubrica dolce nella quale si trovano cose fatte della materia dei sogni: oltre alle storie anche giochi e proposte creative, anche per i più piccoli. Questa settimana la fiaba di Elide Fumagalli è «Il pesciolino a righe» che si basa sull’osservazione della vita degli animali.

Il protagonista è un pesciolino colorato che ogni giorno «cambia vestito» a seconda dell’umore e della situazione: ma fa fatica ad accettarlo… Si può leggere sul sito oppure ascoltarla tramite mp3 e poi magari divertirsi a disegnarla.

La storia è quella di Angelo, il pesce angelo, che non aveva capito ancora di che colore era. Tutte le mattine, quando si alzava si osservava e le righe avevano sempre sfumature diverse. Aveva visto altri pesci cambiare colore un po’ alla volta, farsi più scuri e i blu elettrici diventare quasi neri. Ma… un po’ alla volta!

Elide Fumagalli durante la sua attività con i bambini

Elide Fumagalli durante la sua attività con i bambini

«Beh – diceva tra sé – Passerà. Deve essere come quella malattia che viene ai bambini: il morbillo, loro si riempiono di puntini, io invece cambio colore». Finché un giorno non furono solo i colori a cambiare ma anche le forme! Dapprima le righe si fecero fitte fitte che quasi non si vedevano più. Poi si allargarono a tal punto che per un giorno intero fu mezzo blu e mezzo bianco! Cominciarono in seguito a disporsi anche in orizzontale. S’incrociarono, che sembrava avesse addosso una tovaglia!

In seguito le righe si avvolsero formando spirali e poi cerchi! Ogni giorno, quando si svegliava, era diverso! La cosa strana è che si sentiva anche lui diverso e faceva cose buffe.

Leggi la fiaba e ascoltala cliccando qui

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare