Lega, il 17 settembre Pontida Sul pratone per il referendum

Lega, il 17 settembre Pontida
Sul pratone per il referendum

Il tradizionale raduno del Carroccio dedicato alla consultazione per l’autonomia lombarda e veneta.

Si terrà domenica 17 settembre, il raduno della Lega Nord a Pontida, in provincia di Bergamo. Tema di quest’anno, il «Sì» ai referendum (consultivi) per l’autonomia di Lombardia e Veneto, in programma il 22 ottobre. «Referendum è libertà» lo slogan che campeggia nei manifesti diffusi in questi giorni nelle manifestazioni di partito. Appare anche una foto di un recente raduno in cui domina una scritta con il«Sì». Tre i simboli che completano il manifesto: quello della Lega Nord, quello con la scritta «Salvini Premier» e quello di «Noi con Salvini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (2) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
tibaut65
Luca Pedrali scrive: 08-08-2017 - 07:18h
Sig. Locatelli bisogna credere nel messaggio della Lega Nord , gli uomini possono sbagliare e di esempi ne abbiamo a bizzeffe anche nella Chiesa, ma gli ideali restano. Non può essere almeno d'accordo su 3 punti della Lega Nord: riduzione dell'iva - autonomia delle Regioni almeno a chi la chiede e stop all'invasione con rimpatrio dei clandestini e di chi delinque ripetutamente sul suolo italiano ...se non è d'accordo almeno su questo ( Lei mi dirà non lo realizzerà mai ! proviamoci , diamogli fiducia poi lo giudicheremo, mandiamolo a Roma con il 51% dei voti e poi si vedrà) allora lei vota o non vota per partito preso ...
Andrea Camillo scrive: 08-08-2017 - 09:32h
Pienamente d'accordo con Lei Sig. Pedrali...
zetaf77
ivan milesi scrive: 08-08-2017 - 13:59h
Gli ideali della Lega non ci sono più è da anni che sono morti e sepolti con il povero professor Miglio. Li avete sostituiti con il peggior fascistume nazionalista. Resuscitate Miglio, lui si che avrebbe dato la vera libertà al Nord.
giobo93
Paolo Falcone scrive: 08-08-2017 - 15:51h
@Pedrali: Non sono quei tre punti (di cui i primi 2 discutibili) a crearmi problemi, è tutto il resto che mi preoccupa. Se non siete mai riusciti a superare il 10,2%, un motivo ci sarà....
tibaut65
Luca Pedrali scrive: 08-08-2017 - 21:21h
Vede Falcone , lei non ha mai votato Lega Nord perchè si sarebbe espresso diversamente . Mi dia retta , votiamo tutti a prescindere dal credo politico, Salvini e mandiamolo a Roma e poi lo giudicheremo .
enricoloca
enrico locatelli scrive: 08-08-2017 - 23:02h
Sig.Pedrali,cosa c'entra la chiesa con l'articolo non ho capito,comunque non importa.I 3 punti che lei ha citato sono più che giusti,tutti,ma quando mai andranno a Roma con il 51%?Non ce la faranno mai(numeri alla mano),dovevano agire,non solo fare baccano anni indietro,quando anche io e molte altre persone erano convinte e fiduciose degli esponenti di questo partito!La credibilità l'hanno persa loro,non è stata la gente che ha cambiato bandiera!
tibaut65
Luca Pedrali scrive: 09-08-2017 - 20:36h
Vede sig. Locatelli , Salvini è l'unico politico che ha le idee chiare su quei 3 punti e non ha cambiato parere a seconda di come si alzava la mattina ... quindi votiamolo e poi lo giudicheremo.
giobo93
Paolo Falcone scrive: 10-08-2017 - 05:32h
@Pedrali: Mi spiace per le sue (e salviniane) convinzioni, ma [cit.]"solo uno stupido non cambia mai idea"....ed io la cambiai molti lustri fa. I 3 punti citati, non sono altro che specchietti per le allodole come se ne vedono in tutti gli schieramenti; dipende solo a quali pance vengono proposti e se sono supportati da dati certi sulla fattibilità. Ridurre l'IVA, aiuterebbe i consumatori ma toglierebbe risorse. L'autonomia alle regioni, andrebbe estesa o annullata a tutte con equa ripartizione degli incassi, visto che siamo parte della stessa nazione. Il terzo punto, seppur condivisibile, è partigiano (e quindi opinabile) in quanto non si preoccupa della delinquenza in toto, ma solo di quella straniera. Le ricordo che a Roma, c'è già stato qualcuno della Lega che sembrava essere persino più impavido di Salvini. .
zetaf77
ivan milesi scrive: 11-08-2017 - 05:04h
Salvini è il peggio che un partito possa avete. Figuriamoci un paese. Uno che campa sulle sensazioni e le emotività dei suoi elettori e che rinnega le origini e i veri propositi del suo partito, solo per far incetta di voti al Sud. Questo manco un muro a secco mi fiderei a fargli fare. Senza capo ne coda.
giobo93
Paolo Falcone scrive: 07-08-2017 - 18:31h
Un raduno con Lega Nord e Noi con Salvini, mi sembra un'ossimoro. Come fanno i leghisti a credere ancora a sti personaggi??
RosannaVavassori
Rosanna Vavassori scrive: 07-08-2017 - 19:11h
Lei invece continui a credere ai personaggi per i quali continuate a votare nella Regione dalla quale proviene.
enricoloca
enrico locatelli scrive: 07-08-2017 - 19:33h
Io no riesco a capire chi crede ancora nella politica..la Lega poi!
giobo93
Paolo Falcone scrive: 08-08-2017 - 05:22h
@Vavassori: Le voglio segnalare che ci sono stati tempi (ormai lontani) in cui abbracciai la causa leghista, che ben si differenziava, specie nei fatti, da quella odierna. Ho avuto il coraggio di cambiare quando i controsensi cominciarono a fiorire e crescere, perché non sono uno da "partito preso". Vedo benissimo chi c'è (e c'è stato) a capo della regione in lombardia e di certo, non mi sembrano tanto santi.