Malpaga contro Pagazzano Aprono i Castelli. E c’è una «battaglia»

Malpaga contro Pagazzano
Aprono i Castelli. E c’è una «battaglia»

Si riaccende lo storico scontro fra il ducato di Milano e la Repubblica di Venezia. Il campo di battaglia, questa volta, sarà una scacchiera su cui i più noti condottieri dei due Stati, Bernabò Visconti da una parte e Bartolomeo Colleoni dall’altra (impersonati da due figuranti), si sfideranno in una partita a scacchi vivente.

L’evento, intitolato «Battaglia impossibile a ridosso del fosso» (impossibile perché i due personaggi storici, essendo vissuti in epoche differenti, non si sarebbero mai potuti incontrare), si terrà sabato e domenica fra il castello di Malpaga, a Cavernago, e quello di Pagazzano. E si inserirà nella «Giornata dei castelli aperti, palazzi e borghi medievali» promossa dallo Iat (ufficio informazioni e accoglienza turisti) di Martinengo. Grazie a questa iniziativa, arrivata alla sua terza edizione, domenica torneranno a essere visitabili i borghi, i castelli e i palazzi storici di diversi paesi della pianura: dal Palazzo Visconti di Brignano ai borghi storici di Cologno al Serio, Martinengo e Romano di Lombardia, dal Palazzo Barbò di Torre Pallavicina alla Rocca viscontea Albani di Urgnano, dal palazzo Gallavresi di Caravaggio fino, appunto, al castello Visconteo di Pagazzano e quello colleonesco di Malpaga.

Qui sabato, alle 20, si terrà un’autentica cena medievale (su prenotazione) allestita dall’associazione «Malus Pagus» e animata da spettacoli e intrattenimenti durante i quali avverrà il prologo della «battaglia impossibile»: Bartolomeo Colleoni e Bernabò Visconti si lanceranno la sfida che sarà consumata al castello di Pagazzano dove si incontreranno domenica alle 15. Dopodiché, accompagnati dai rispetti cortei e dagli sbandieratori dell’Urna di Urgnano, si trasferiranno nell’adiacente piazza Del bene comune dove sarà allestita la scacchiera per la partita a scacchi vivente che avrà una durata massima di un’ora e mezza. A margine chi lo vorrà potrà anche cimentarsi direttamente con pedoni, cavalli e alfieri sulle scacchiere messe a disposizione dall’associazione dilettantistica scacchistica trevigliese Aleksandr Aljechin.

La «battaglia impossibile» sarà anche l’occasione per tutto il paese di Pagazzano per ritornare al Medioevo: intorno al suo castello si potrà camminare fra accampamenti di guarnigioni, tornei di cavalieri, giocolieri saltimbanchi, giullari e dame che coinvolgeranno il pubblico anche con laboratori a tema per bambini.

Per informazioni su orari e costi della «Giornata dei castelli aperti, palazzi e borghi medievali» e gli eventi collegati è possibile consultare il sito www.bassabergamascaorientale.it.

© RIPRODUZIONE RISERVATA