Agguati con armi da fuoco tra nomadi Sequestrata anche una Smith e Wesson
Foto d’archivio

Agguati con armi da fuoco tra nomadi
Sequestrata anche una Smith e Wesson

Venerdì 19 maggio perquisizioni ai campi nomadi di Trescore Balneario e Noventa Padovana, oltre che in abitazioni nell’hinterland di Bergamo e Treviglio a seguito recenti agguati con esplosione di armi da fuoco in cui sono rimasti coinvolti diversi nomadi.

sono state rinvenute e sottoposte a sequestro:

Una revolver marca «Smith e Wesson» cal. 38 special con 2 colpi a salve, una «Beretta» cal.9x21 con 2 colpi a salve, una pistola a tamburo ad aria compressa marca«Piton» mod. 357 magnum cal. 6 mm, e poi una pistola scacciacani con tappo rosso marca Bruni mod. 92, cal. 8 mm, completa di caricatore e n. 13 munizioni a salve, una scacciacani marca Gap cal. 8 mm, completa di caricatore e n. 12 munizioni a salve e un’altra scacciacani marca Bruni mod. 96, cal. 8mm, completa di caricatore e n. 2 munizioni a salve. Nel corso dell’operazione sono state rinvenute anche varie banconote fac simile di euro e di altre valute estere, un conta banconote, ed è stata notificata la misura della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nei confronti di un pregiudicato. È questo il risultato delle perquisizioni che venerdì 19 maggio sono state effettuate nei campi nomadi di Trescore Balneario e Noventa Padovana, nonché in alcune abitazioni ubicate a Trescore Balneario e Carobbio degli Angeli, effettuate da circa 80 militari del Comando Provinciale dei Carabinieri di Bergamo nell’ambito delle indagini condotte a seguito ad alcuni episodi di aggressione a mano armata da parte di un gruppo di nomadi.

In particolare gli episodi che hanno fatto scattare il blitz sono i seguenti: esplosione di colpi di arma da fuoco da parte di uno sconosciuto confronti coppia nomade, avvenuta il 18/10/2015, allorquando, in Montello, un ignoto a bordo di una moto ha esploso 5 colpi di pistola all’autovettura su cui viaggiavano, il sequestro di una borsa contenente una pistola semiautomatica Glock cal. 9x21, munita di quattro caricatori - contenenti complessivamente 42 munizioni cal. 9x21, e una pistola semiautomatica Beretta cal. 7.65 completa di caricatore con otto munizioni, rinvenuta il 03 Dicembre 2015 dai Carabinieri di Trescore Balneario in una botola di areazione presente sulla via Rivi. Aggressione a mano armata nei confronti del conducente di un’autovettura di grossa cilindrata, avvenuta lungo la SS42 dir – in località San Paolo d’Argon (BG) - il 05 gennaio 2017, ad opera di soggetti che nella circostanza hanno esploso sulla pubblica via 4 colpi di pistola cal.380 Auto, dopo aver improvvisato un blocco stradale e infine a seguito di un’esplosione di colpi di arma da fuoco ad opera di ignoti, avvenuti il 09 maggio 2017 a Urgnano e Trescore Balneario, all’indirizzo rispettivamente dell’abitazione di proprietà di un nomade e di due persone di etnia sinti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
Graziano Rosponi scrive: 19-05-2017 - 23:52h
Va bene sequestrare le armi, ma un controllo su come hanno potuto, dei nullatenenti senza lavoro, acquistare casa, auto e, perché no, armi e munizioni. L'hanno avuti dal Cielo?