La sede della Pro Ardesio intitolata al giovane Danilo
La sede operativa della Pro Ardesio è stata intitolata alla memoria di Danilo Fornoni

La sede della Pro Ardesio
intitolata al giovane Danilo

Ufficiale la decisione dell’associazione per ricordare l’impegno del diciottenne disabile nella promozione turistica del paese. In aprile verrà posta una targa. «Era il sorriso della Pro loco»

Ormai è ufficiale: la sede operativa della Pro Ardesio, nel palazzo comunale, è stata intitolata a Danilo Fornoni, il giovane diciottenne che tanto amava Ardesio e che tanto ha dato all’associazione turistica. Danilo si era spento all’improvviso prima di Natale, suscitando in tutti coloro che lo hanno conosciuto tanto rincrescimento. A stabilirlo è stato, con voto unanime, il Consiglio comunale di Ardesio. La decisione è stata accolta con un fragoroso applauso dai tanti giovani soci della Pro Ardesio che hanno voluto presenziare al Consiglio con il presidente Simone Bonetti. Che ha affermato: «Siamo commossi per questa giusta decisione. Danilo era buono , generoso, sempre disponibile,estremamente attivo e sempre sorridente, tanto è vero che era da tutti considerato “il sorriso della Pro loco”».

Presenti in aula, visibilmente commossi, anche i genitori di Danilo, Elena Mazzocchi e Raffaele Fornoni, che hanno ringraziato di cuore sia la Pro Ardesio che il Consiglio comunale per la decisione presa a memoria del figlio. Il sindaco di Ardesio, Alberto Bigoni, ha affermato: «Su richiesta scritta di Simone Bonetti e del Consiglio della Pro loco siamo qui per decidere sulla intitolazione della sede dell’Associazione turistica a Danilo Fornoni, che tutti abbiamo conosciuto».

Bigoni, ha letto la richiesta della Pro Loco sottolineando questo passaggio: «Danilo, pur nelle difficoltà, aveva un amore sconfinato per il suo paese, voleva sentirsi utile e partecipare alla vita cittadina, per questo aveva espresso nel 2014 a scuola ( frequentava a Clusone il corso Flad - Formazione e Lavoro Allievi Disabili) il suo desiderio di svolgere il tirocinio nell’ufficio della Pro loco del suo paese. Un impegno che aveva poi continuato negli anni successivi, proseguendo con il tirocinio, ma soprattutto diventando membro effettivo del Consiglio della Pro Loco. Ha donato il suo tempo, le sue energie, dimostrando che tutti possono, volendolo, impegnarsi per il bene della propria Comunità…». A questo punto, dopo l’assenso del capogruppo di minoranza, Bonaventura Riccardi e di maggioranza, Gianluigi Pezzoli, il voto unanime per il sì. La targa di intitolazione della sede a Danilo Fornoni sarà posta con una cerimonia ufficiale, l’8 o il 9 aprile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (0) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare