Valvertova, centraline della discordia Decisione definitiva a gennaio

Valvertova, centraline della discordia
Decisione definitiva a gennaio

Il Tribunale delle acque pubbliche deciderà sul ricorso degli operatori. Il Comitato all’attacco.

Tutto rimandato a gennaio. Per la pronuncia del Tribunale delle acque pubbliche in merito al ricorso dell’Immobiliare 1° Sole di Piancogno (Brescia) avverso alla pronuncia della Provincia sulla questione delle centraline in Valvertova, l’appuntamento è rimandato al 18 gennaio 2018. Il tribunale, infatti, si è riunito giovedì non per decidere nel merito, ma per accogliere la documentazione prodotta dal Comune di Vertova, parte in causa con la Provincia, per nominare il relatore e fissare la data della prossima udienza. Per la sentenza decisiva, attesa da tutti, amministratori pubblici, comitato «Valvertova bene comune» cittadini e dalla società che aveva presentato il progetto, bloccato dalla Provincia, per la costruzione di due centraline idroelettriche lungo il torrente, occorrerà attendere ancora qualche mese. Nel frattempo il comitato «Valvertova bene comune» ha ripreso in mano la questione e chiede che la Valle possa diventare sito protetto, questa soluzione sarebbe più un ulteriore passo verso la tutela del territorio.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 23 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA