Alpi svizzere, solo per i più coraggiosi Il ponte sospeso più lungo del mondo

Alpi svizzere, solo per i più coraggiosi
Il ponte sospeso più lungo del mondo

Solo per i più coraggiosi, uno spettacolare itinerario sospeso che collega Grächen e Zermatt. Un’esperienza unica e da vivere.

Sabato 5 agosto ha aperto al pubblico nelle Alpi svizzere il ponte sospeso più lungo del mondo che collega Grächen e Zermatt. Con un’altezza di 85 metri, 65 centimetri di larghezza e 494 di lunghezza è un ponte adatto solo ai più coraggiosi. Il pavimento del ponte permette di scorgere l’abisso sotto ai piedi di chi lo attraversa, mentre si ammirano le cime più importanti delle Alpi.

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

Costruito in sole 10 settimane da Swissrope, il ponte porta il nome del principale sponsor, Charles Kuonen. Se prima per raggiungere Zermatt si impiegavano tra le 3 e le 4 ore, ora ci vogliono solo 10 minuti.

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

il ponte sospeso più lungo del mondo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti (8) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
ClementinaValnegri
Clementina Valnegri scrive: 12-08-2017 - 14:31h
Sig. Rossi tu non puoi scusare, ma non mi sai spiegare come si potrebbe fare. (anche perché non è come sembra) Sig. Graziano non sono su due versanti ma sulla stessa direttrice. Mi sono documentata meglio e ho scoperto che il ponte si trova a Randa (molto più vicino a Zermatt) e sostituisce un precedente ponte chiuso 7 anni fa, poco dopo l'inaugurazione per pericolo di smottamenti e fa parte della Via Panoramica EUROPAWEG. Sig. Pilenga un esempio si trova sul ghiacciaio Les Diablerets ...
luigi zambetti scrive: 09-08-2017 - 17:05h
Ogni volta che vedo qualcuno capace di immaginare e di costruire un'oggetto del genere mi viene da pensare con fiducia al genere umano. Non penso sia solo un'attrazione, anche se senz'altro chi ci ha messo i denari lo ha fatto a ragion veduta. Credo sia una macchina per mettere degli esseri umani dentro la natura, direi la Natura, qualche cosa di diverso dal vederla in cartolina. Dovremmo pensare che la montagna prima di esser spettacolomozzafiato e degustazione ad alta quota - che balle - è confronto con la fatica, scoperta del proprio limite, percezione di qualche cosa che ci sovrasta e allarga le nostre percezioni. Bellissimo e fortunato chi ci va magari nonostante le proprie vertigini.
Francesco Tribbia scrive: 09-08-2017 - 15:36h
Ora siamo in tre ad avere lo stesso problema. Qualcuno l'ha capito ed è una vera difficoltà collegare quel paesino a 20 Km da Zermat con un ponte di 500 m. Però, in Svizzera sanno fare tante cose...; e quella di accorciare le distanze in questo modo è un fatto che, più di ogni altra considerazione sul ponte sospeso, impressiona.
Francesco Conrad scrive: 09-08-2017 - 13:40h
A me sembra che colleghi un pezzo di bosco con un altro pezzo di bosco. Se i due paesi sono a 20 km in linea d'aria, vorrei proprio capire in che modo un ponte di 500 metri riduca il percorso da 4 ore a 10 minuti. Gli altri 19.5 km si fanno volando?
Fabrizio Bonfadini scrive: 09-08-2017 - 16:43h
Guardando google maps si vede una strada di 20 km dove manca l'ultimo pezzo verso Zermatt, che probabilmente è quello del ponte
Vedi tutti i commenti