L’Atalanta surclassa il Brescia: finisce 6-2
Tripletta di Pasalic, i nerazzurri secondi

Diretta.

Lettura 3 min.
L’ennesima goleada atalantina: la festa dopo il gol di de Roon (Afb)

Il risultato è impietoso: l’Atalanta ha surclassato il Brescia nel derby del Gewiss Stadium piegandolo con un tennistico 6-2: tripletta di Pasalic e gol di de Roon, Malinovskyi e Zapata. L’anticipo della 33ª giornata ha consentito così ai bergamaschi di strappare, almeno momentaneamente, il secondo posto a Inter e Lazio. Il match è durato una mezz’ora scarsa: al 30’ il risultato era già sul 4-1. Nella ripresa Pasalic ha arrotondato il risultato e Gasperini ha regalato spazio a tanti giovani. Gomez è rimasto tutta la partita in panchina. Incredibile il numero di gol segnati dall’Atalanta in campionato: 93!

Secondo tempo

45’ Niente recupero, Atalanta-Brescia finisce 6-2

44’ Da Colley in area per Piccoli che stecca la conclusione.

38’ GOL Assist di Tonali per Spalek che da destra infila in diagonale l’appena entrato Rossi. ATALANTA-BRESCIA 6-1

35’ SOSTITUZIONE Entra Rossi per Sportiello.

29’ SOSTITUZIONI Entrano Bellanova per Castagne, Czyborra per Djimsiti e Piccoli per Malinovksyi.

27’ Colley si fa luce in area sulla sinistra, ma calcia alto.

22’ SOSTITUZIONE Entra Ayè per Donnarumma.

16’ SOSTITUZIONE Entra Ndoj per Torregrossa.

13’ GOOOOOL Azione tra Tamèze e Colley, irrompe Pasalic che sigla la tripletta personale con un perentorio sinistro. ATALANTA-BRESCIA 6-1

Pasalic gioisce dopo il gol del 6-1 al 13’ st: tripletta personale
(Foto by Afb)

13’ Esterno destro a rientrare di Gosens con palla che sfiora il palo.

12’ SOSTITUZIONE Entra Tonali per Viviani.

11’ GOOOOOL Assist in verticale di Malinovsky i per Pasalic che infila il portiere con un preciso diagonale da destra. ATALANTA-BRESCIA 5-1

Pasalic segna la rete del 5-1 all’11’ st
(Foto by Afb)

2’ Una conclusione da posizione centrale di Malinovskyi è parata da Andrenacci.

1’ SOSTITUZIONE Entra Colley per Zapata.

Commento primo tempo

È un derby senza storia quello tra Atalanta e Brescia al Gewiss Stadium: alla fine del primo tempo i nerazzurri sono già sul 4-1 e il match è ormai in cassaforte. Imbarazzante per le rondinelle il divario di valori tecnici. C’è stata partita soltanto nei primi dieci minuti con il botta e risposta Pasalic-Torregrossa. L’Atalanta ha deciso di dare lo scossone al match e dal 25’ al 30’ ha realizzato con irrisoria facilità tre segnature, firmate da de Roon, Malinovskyi e Zapata per il perentorio parziale di 4-1: ora sono 91 le reti segnate in campionato dall’Atalanta, una macchina da gol sempre più incredibile.

Primo tempo

45’ Niente recupero, Atalanta-Brescia 4-1 alla fine del primo tempo.

38’ Cross da destra di Castagne, spaccata di Gosens con palla sull’esterno della rete.

30’ GOOOOOL Traversone da sinistra di Gosens e incornata vincente in tuffo di Zapata da distanza ravvicinata. ATALANTA-BRESCIA 4-1

Il tuffo di testa di Zapata per il 4-1 al 30’ pt
(Foto by Afb)

28’ GOOOOL Malinovskyi avanza senza problemi e dalla trequarti esplode una bordata di sinistro che trafigge Andrenacci nell’angolino alla sua sinistra. ATALANTA-BRESCIA 3-1

La bordata di sinistro di Malinovskyi per il 3-1 al 28’

25’ GOOOOOL Da Zapata sulla sinistra a Gosens che crossa basso, irruzione in area di de Roon che segna con una pregevole esecuzione d’esterno destro: palla nell’angolino alla sinistra di Andrenacci. ATALANTA-BRESCIA 2-1

La gioia di de Roon per lo splendido gol del 2-1 al 25’ pt
(Foto by Afb)

8’ GOL Ancora un errore di Caldara, Torregrossa entra in area sulla destra e stavolta infila Sportiello con un diagonale rasoterra. ATALANTA-BRESCIA 1-1

3’ Errore di Caldara, Torregrossa ha la palla dell’1-1, ma Sportiello salva.

2’ GOOOOOL Assist di Malinovskyi per Pasalic che, in area sulla destra, fulmina il portiere bresciano con un tiro basso nell’angolino alla sinistra di Andrenacci. ATALANTA-BRESCIA 1-0.

Afb

Il gol di Mario Pasalic al 2’

Il prepartita

Atalanta in campo al Gewiss Stadium contro il Brescia per l’anticipo della 33ª giornata di Serie A: i nerazzurri puntano alla vittoria per balzare al secondo posto in attesa delle partite di Lazio e Inter che hanno un punto in più dei bergamaschi.

I biancocelesti giocheranno mercoledì a Udine e i nerazzurri milanesi giovedì sul campo della cenerentola Spal. Sulla carta è un turno favorevole ad Atalanta e Inter. La squadra di mister Gasperini, reduce da nove vittorie di fila e dal pareggio con rimpianti di Torino contro la Juventus, è favoritissima contro i cugini che sembrano ormai destinati alla retrocessione, ma è anche vero che l’Atalanta nell’attuale campionato ha già perso 7 punti tra Samp, Spal e Genoa, per cui dovrà restare concentrata e non sottovalutare l’avversario.

Gasp rivoluziona l’undici che era previsto. La grande notizia è che Ilicic, che era dato titolare, non è nemmeno in panchina. Evidentemente non è ancora ritenuto ancora in una condizione ideale. Senza Muriel (out per il trauma cranico; però sta già bene e mercoledì si allenerà), in attacco ci sarà Zapata sostenuto da Malinovskyi e Pasalic, per cui il modulo dovrebbe essere il 3-4-2-1. Panchina per Gomez. In porta c’è Sportiello, titolari i giovani Sutalo in difesa e Tamèze a centrocampo. In totale sono sette i cambiamenti rispetto alla sfida contro la Juventus. Nel Brescia sempre non convocato Balotelli, tra i pali c’è Andrenacci perché il portiere titolare Joronen è infortunato, mentre la stella nascente Tonali non è al 100% e si siede in panchina.

Il minuto di raccoglimento per le vittime del Covid-19
(Foto by Afb)

Le formazioni

ATALANTA (3-4-1-2): Sportiello (35’ st Rossi), Sutalo, Caldara, Djimsiti (29’ st Czyborra); Castagne (29’ st Bellanova), Tamèze, de Roon, Gosens; Pasalic; Malinovskyi (29’ st Piccoli), Zapata (1’ st Colley). In panchina: Gollini, Toloi, Palomino, Hateboer, Freuler, Gomez, Da Riva. All. Gasperini.

BRESCIA (4-4-2): Andrenacci; Semprini, Mateju, Chancellor, Mangraviti; Spalek, Dessena, Viviani (12’ st Tonali), Bjarnason; Donnarumma (22’ st Ayè), Torregrossa (16’ st Ndoj). In panchina Abbrandini, Sabelli, Gastaldello, Papetti, Ghezzi, Skrabb, Zmrhal. All. Lopez.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.