L’Atalanta combatte e con un secondo tempo perfetto batte la Juve: gol decisivo di Malinovskyi all’86’

Diretta. Dopo una gara sostanzialmente equilibrata decide un episodio all’86’.

Lettura 2 min.

Il racconto della gara per episodi.

Secondo tempo

45’+3’: Orsato fischia la fine. Risultato storico per l’Atalanta che batte la Juve e la super al terzo posto.

47’: AMMONIZIONE JUVE. Giallo per Cuadrado

43’: ATALANTA GOOOOOOOOOOOL. Malinovsky tiro dal limite deviato, spiazza Szczesny. Vantaggio dopo che il portiere juventino aveva messo in angolo una punizione dello stesso Malinovskyi indirizzata all’incrocio dei pali. ATALANTA-JUVENTUS 1-0.

37’: AMMONIZIONE ATALANTA. Djimsiti giallo per un fallo su Cuadrado.

34’: AMMONIZIONE ATALANTA. Giallo per Malinovskyi

33’: AMMONIZIONE ATALANTA. Giallo per Gosens

32’: CAMBIO JUVE: Esce McKennie, entra Arthur

31’: OCCASIONE JUVE. Kulusevski appena entrato serve un bel pallone per Morata che conclude da posizione defilata, c’è Gollini: in angolo.

27’: CAMBIO ATALANTA. Esce Maelhe per Malinovskyi

25’: OCCASIONE ATALANTA. Ilicic serve un cross delizioso in area per la testa di Zapata che mette fuori di pochissimo.

Juventus's Federico Chiesa leaves the pitch for injury during the Italian Serie A soccer match Atalanta BC vs Juventus at the Gewiss Stadium in Bergamo, Italy, 18 April 2019. ANSA/PAOLO MAGNI
(Foto by Magni Paolo Foto)

23’: CAMBIO JUVE. Entra Kulusevki al posto di Morata

23’: CAMBIO ATALANTA. Ilicic in campo per Muriel

18’: OCCASIONE JUVE. Dibala, punizione dal limite a giro che esce di poco alla destra di Gollini.

14’: OCCASIONE ATALANTA. Muriel si libera dall’angolo sinistro al limite dell’area. Il suo tiro va alto di pochissimo.

11’: CAMBIO JUVENTUS. Esce Chiesa che si è infortunato alla coscia dopo un allungo, entra Danilo.

1’: Si riparte nell’Atalanta c’è un cambio. Pessina esce e lascia il posto a Pasalic.

Sintesi primo tempo

Ritmo alto, entrambe le squadre cercano di mantenere il possesso di palla, partita combattuta, prevalenza juventina nei primi 10 minuti e negli ultimi 15’, nella fase centrale del primo tempo è invece più pericolosa l’Atalanta. Per la cronaca al 4’ Muriel e Cuadrado entrano a contatto in area, il colombiano frana a terra, ma per Orsato si può proseguire. Al 24’ la migliore occasione dei nerazzurri che capita sui piedi di Pessina ma il suo tiro deviato esce di poco.

Poi è la Juve dal 30’ a prendere in mano il pallino del gioco. Al 34’ l’occasione più propizia su un errore della difesa orobica. Maelhe controlla male in area, Chiesa non si fa pregare e ruba il pallone servendo Morata che supera Gollini con un colpo sotto. Sulla linea di porta spazza Djimsiti.

Una gara che potrebbe sbloccarsi da un momento all’altro, nessuna delle due squadre si sta risparmiando, entrambe giocano per vincere. ATALANTA-JUVE 0-0

Primo tempo

45’+1: Finisce qui. Primo tempo molto combattuto. ATALANTA-JUVE 0-0

44’: OCCASIONE JUVE. Mahele salva su tiro a colpo sicuro di Chiesa

42’: OCCASIONE JUVE. Gollini rischia deviando di mano al limite dell’area una conclusione di Rabiot

38’: OCCASIONE JUVE. Mckennie fa impazzire la difesa nerazzurra salva Gollini in scivolata.

34’: OCCASIONE JUVE. Maehle cerca di controllare un pallone in area ma Chiesa lo anticipa, pallone a Morata che con un tocco sotto supera Gollini, arriva Djisiti e spazza salvando la porta nerazzurra.

Atalanta's Joakim Maehle and Juventus's Federico Chiesa
(Foto by PAOLO MAGNI)

24’: OCCASIONI ATALANTA. Pessina scambia con Murie l, poi va al tiro, deviato esce di poco a lato. Sul calcio d’angolo colpo di testa di Zapata di poco alto.

15’: Partita molto combattuta, entrambe le squadre cercano di mantenere il possesso di palla, ritmo alto, nessuna delle due riesce per ora a prevalere ne a essere veramente pericolosa nell’area avversaria.

4’: OCCASIONE ATALANTA. Contatto in area Cuadrado-Muriel, il colombiano frana a terra, tutto regolare per Orsato.

1’: Alle 15.01 si parte. Orsato fischia l’inizio della gara. Primo pallone giocato dalla Juve

Le formazioni

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino, Gosens; De Roon, Freuler; Maehle, Pessina, Muriel; Zapata. All. Gasperini

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; De Ligt, Chiellini, Alex Sandro, Cuadrado: Mckennie, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Dybala, Morata. All. Pirlo