Altalena di emozioni, Atalanta 4 a 2 al Napoli
Muriel è uno spettacolo, Romero una sicurezza

Diretta. Dopo un primo tempo senza particolari emozioni, succede tutto nel secondo. L’Atalanta batte il Napoli 4 a 2. Buona iniezione di fiducia per la sfida con il Real.

Lettura 3 min.

Il Napoli torna a Bergamo, sfida decisiva per Gattuso dopo le opache prestazioni di Coppa Italia proprio con i nerazzurri e di Europa League. Punti importanti anche per i ragazzi di Gasperini che non vogliono perdere contatto con le parti alte della classifica, in attesa del match più atteso della stagione, quello degli ottavi di Champions di mercoledì contro il Real Madrid.

Gasperini ha deciso di affidarsi a Maelhe, che probabilmente ha dato garanzie sufficienti per la sua tenuta fisica dopo il problema al piede che poneva qualche dubbio. In avanti si affida invece alla coppia colombiana Muriel e Zapata, alle loro spalle il riconfermatissimo Pessina.

Segui qui la diretta delle fasi salienti qui.

Sintesi secondo tempo

Dopo un primo tempo piuttosto noioso, succede tutto nella ripresa. Nessun cambio, ma l’Atalanta passa subito in vantaggio al 7’ con Zapata su assist di Muriel, ma il Napoli non ci sta e con una deliziosa invenzione di Zielinski pareggia solo 6 minuti dopo. Ne passano altri 6 e i nerazzurri ripassano in vantaggio con un’azione esemplare iniziata da Muriel, continuata da Zapata e finalizzata da Gosens. Il Napoli con Insigne va vicinissimo al pareggio e poi viene punito da un capolavoro di Muriel che si libera dal limite dell’area e batte Meret. Sul 3 a 1 sembra poter essere finita, ma al 75’ il Napoli accorcia le distanze grazie a un autogol di Gosens. Al 79’ però chiude definitivamente i giochi Romero di testa. Un’Atalanta che sorprende per il la capacità di reagire anche a momenti di difficoltà e di rilassamento. Buon viatico per mercoledì. Ora c’è solo un pensiero: il Real Madrid.

Secondo tempo

45’+7’: Si chiude qui la partita. ATALANTA-NAPOLI 4-2

44’: INFORTUNIO NAPOLI. Osimehn cade e perde i sensi, fuori in barella e portato in ospedale in ambulanza.

44’: CAMBIO ATALANTA. Entra Malinovskyi, esce Zapata

42’: AMMONIZIONE ATALANTA. Gosens giallo per proteste

40’: CAMBIO NAPOLI. Esce Zielinski, entra Lobotka

34’: ATALANTA GOOOOOOOOOOOOL. Ancora Murie l su calcio d’angolo, spizzica Djimsiti, per la testa di Romero. ATALANTA-NAPOLI 4-2.

CAMBIO ATALANTA. Entra Pasalic, esce Freuler

CAMBI NAPOLI. Esce Maksimovic e Mario Rui, entrano Ghoulam e Koulibaly

30’: NAPOLI GOL. Passano 5’ minuti e su cross di Politano, Gosens intervento goffo di testa in area, autorete. ATALANTA-NAPOLI 3-2 .

25’: ATALANTA GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL. Ennesimo capolavoro di Muriel, doppia finta dal limite poi bolide sul primo palo, Meret non può nulla. Immenso. ATALANTA-NAPOLI 3-1

19’: ATALANTA GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL. Splendida azione che parte ancora da Muriel, serve bene Zapata che serve un assist incredibile per l’accorente Gosens. Il centrocampista non sbaglia. NAPOLI-ATALANTA 2-1.

13’: NAPOLI GOL. Zielinski servito molto bene da Politano fa un piccolo capolavoro al volo. Gollini non può intervenire. È già pareggio. ATALANTA-NAPOLI 1-1

8’: AMMONIZIONE ATALANTA. Djimsiti fallo su Osimehn, giallo. Diffidato salterà la gara contro la Samp.

7’: CAMBIO NAPOLI. Esce Elmas dentro Insigne

6’: ATALANTA GOOOOOOOOOOOL. Muriel sulla fascia sinistra pennella un cross delizioso per la testa di Zapata che di testa mette in rete. ATALANTA-NAPOLI 1-0.

1’: Si ricomincia, nessuna sostituzione nelle due formazioni.

Sintesi primo tempo

Poche occasioni, partita tattica con entrambe le squadre molto attente a non fare errori. I primi 35’ minuti giocati meglio dai nerazzurri che spingono ma non riescono a essere incisivi vicino a rete. L’occasione migliore sui piedi di Gosens al 32’, la palla finisce fuori. Proteste invece al 17’ per un intervento su Pessina che cade in area. L’arbitro Di Bello lascia correre. I nerazzurri che chiedono almeno di rivedere l’azione alla Var, ma Di Bello non ci pensa nemmeno. Dopo 10’ minuti cartellino rosso per Gasperini che continuava a protestare per l’episodio.

Negli ultimi 10’ il Napoli cresce e si fa vedere in avanti, il più pericoloso è Osimehn che di testa centra la porta, c’è Gollini che accompagna la palla in angolo con una mano . Poi è ancora Atalanta che tuttavia non riesce mai a centrare lo specchio della porta. ATALANTA-NAPOLI 0-0

Primo tempo

45’+1: Finisce qui il primo tempo. ATALANTA-NAPOLI 0-0

34’: OCCASIONE NAPOLI. Osimehn di testa, salva Gollini deviando sopra la traversa.

32’: OCCASIONE ATALANTA. Muriel in area per Gosens che controlla bene ma spara fuori di non molto.

24’: ESPULSIONE ATALANTA. Gasperini rosso per reiterate proteste contro gli arbitri per in rigore non concesso a Pessina.

24’: INFORTUNIO NAPOLI. Politano lotta in velocità su un pallone con Gosens e rimane a terra toccandosi il ginocchio. Si rialza e continua a giocare anche se non sembra al meglio.

17’: OCCASIONE ATALANTA. Azione pericolosa in area, Pessina da buona posizione steso in area. Proteste ma l’arbitro è sicuro, niente penalty.

6’: AMMONIZIONE NAPOLI. Giallo per Di Lorenzo

1’: Primo pallone giocato dal Napoli dopo il minuto di silenzio per ricordare Mauro Bellugi.

ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Romero, Djimsiti; Maehle, de Roon, Freuler, Gosens; Pessina; Muriel, Zapata. All. Gasperini.

NAPOLI (4-3-3): Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Maksimovic, Mario Rui; Fabian Ruiz, Bakayoko, Zielinski; Politano, Osimhen, Elmas. All.: Gattuso.

Arbitro: Di Bello di Brindisi