Atalanta, il punto sui prestiti. Il boom di Piccoli e il caso di Santopadre (che arrivò con Mancini): unico a 0 minuti giocati

Articolo.

Lettura 3 min.

N on è passato molto tempo dall’ultimo aggiornamento riguardante i prestiti atalantini, ma dobbiamo subito segnalare che si è fortunatamente interrotta la lunga serie di infortuni che ha colpito in questa annata i nostri ragazzi. L’unica notizia negativa riguarda Varnier, che ha subito un nuovo intervento chirurgico, mentre gli altri ragazzi alle prese con infortuni seri stanno compiendo un percorso riabilitativo. Fra questi da segnalare la lenta ripresa di Tumminello, che è sceso in campo, anche se in modo parziale, nelle ultime tre partite disputate dalla Spal.

Cronaca e numeri

Compiuto l’aggiornamento sulla situazione sanitaria dobbiamo subito dire che aumentano le soddisfazioni calcistiche riguardanti i nostri ragazzi. Innanzitutto vanno segnalate le convocazioni dei nostri Under 21 per la fase a gironi della fase finale, che si svolge in questi giorni in Slovenia. I tre ragazzi convocati sono: Carnesecchi (Cremonese), Bellanova (Pescara) e Delprato (Reggina). I difensori sono i due nostri giocatori col maggior numero di minuti disputati in serie B, mentre per Carnesecchi è la conferma che gli sono bastate poche gare per mettersi in evidenza e conservare il posto da titolare in nazionale. Sempre restando ai giovani in serie B vanno segnalati i progressi di chi sembrava essere rimasto ai margini delle proprie formazioni. Ci riferiamo soprattutto a Guth e a Okoli. Il brasiliano ha ormai conquistato il posto da titolare a Pescara e salvo qualche avvicendamento naturale scende regolarmente in campo.