< Home

Le società «straniere»/2 C’è persino Ronaldo. La Germania tiene alto il muro

S empre più magnati vogliono mettere le mani sul calcio italiano ed europeo. Lo abbiamo scoperto nella prima puntata di questo viaggio tra le proprietà delle squadre di calcio. Siamo partiti dalla Serie A: prima Inter, Milan e Roma, poi il Bologna, ora anche la Fiorentina. Capitali in arrivo dall’estero per riuscire a competere con le big dei campionati esteri. E lì, rispetto al nostro campionato, di soldi ne girano molti di più. Spesso in arrivo dagli Stati Uniti o dall’Asia. C’è però un’enorme differenza: se nel nostro calcio le proprietà straniere faticano, nel resto del vecchio continente le cose non vanno poi così male. Anche solo per una questione statistica.