This is Anfield: uno stadio, una squadra, un popolo. Qui Liverpool, preparate i fazzoletti

Lettura 4 min.

I l senso di Anfield è fuori dalla Kop. Lo trovate nella statua del mitico Bill Shankly, l’allenatore che ha fatto grande il Liverpool, con i pugni alzati al cielo e in quella scritta sul basamento: «Ha reso felice la gente», forse la più bella mai letta in uno stadio. E se martedì sera vi è venuta la pelle d’oca a sentire quella curva cantare «You’ll never walk alone» insieme alla squadra, fate un giro su YouTube e cercate il video della Kop anni ’60 con 28.000 (ventottomila) persone stipate contro le attuali 12.500. Talmente stipate che, una volta dentro, uscire era pressoché impossibile e per espletare i propri bisogni corporali non restava altro che arrotolare il giornale (altro che buono solo per incartare il pesce) e procedere.