< Home

Shakhtar e Dinamo, da Lobanovsky a Shevchenko: la (grande) storia del calcio ucraino

Articolo.

Lettura 5 min.

I l granaio d’Europa. Un terzo dei campi coltivabili di tutta l’Unione Sovietica era in Ucraina, 32 milioni di ettari: 45 milioni (e passa) di campi da calcio, per capirci. Una risorsa infinita, come per il pallone della fu Urss: o Cccp, se volete, come campeggiava sulle iconiche maglie rosse. Ora la fa da padrone proprio quello Shakhtar che si giocherà il passaggio al secondo turno dell’Europa con l’Atalanta, ma la squadra più famosa, quasi leggendaria, del Paese è una delle tante Dinamo, quella di Kiev: la prima a conquistare un titolo europeo per l’allora Unione Sovietica, la Coppa delle Coppe nel 1975.