La fatica dell’Atalanta e l’arma della panchina da sfruttare. Riflessioni dopo lo 0-0 con lo Spezia

Articolo.

Lettura 2 min.

Q ueste sono le partite che in genere si sarebbe detto: ok, prendiamoci i tre punti e non andiamo troppo per il sottile, stando a guardare come sono arrivati. Il problema è che l’Atalanta di oggi non arriva a prendersi i tre punti nemmeno contro uno Spezia che per carità, avrà anche 9 punti in classifica e giocherà benino, ma lo spessore tecnico è decisamente quello che è: molto, molto inferiore all’Atalanta. Nell’intervallo si era detto: con un cambio di marcia questa partita si porta a casa. Il problema è che l’Atalanta il cambio di marcia l’ha fatto, ma anziché passare dalla terza alla sesta è passata dalla terza alla seconda. E in questo c’è anche una responsabilità dell’allenatore. Che è un fenomeno ed è giusto applaudirlo quando vince, ma la gestione di questa partita ha lasciato parecchie perplessità. Andiamo, come sempre, per punti.

L’intensità

Ormai l’abbiamo spiegato in mille salse: attenzione a non confondere l’intensità ridotta della pressione dell’Atalanta con una forma non al top. Ci sarà certamente anche l’effetto delle Nazionali e dei viaggi e tutto il resto, ma quella che stiamo vedendo nelle ultime settimane è un’Atalanta diversa da quella che abbiamo visto nelle ultime stagioni, e probabilmente è diversa anche per scelta, non solo per necessità. Lo è perché nelle prime partite della stagione i gol fioccavano, ma se ne incassavano anche più di due a partita, a prescindere dalle avversarie. Ora se ne prendono meno, ma si segna anche con grande fatica. Certo, con lo Spezia le occasioni sono capitate, ma sempre con grande fatica nella costruzione. E’ qui l’allarme: se manca l’intensità difensiva per scelta, a preoccupare è la mancanza di intensità nella costruzione. Se sia per l’assenza degli esterni titolari, se sia per le rotazioni, non lo sappiamo. Ma resta il fatto che a nostro avviso l’Atalanta è in evoluzione dal lato difensivo, ma in involuzione sul lato offensivo.