< Home

La difesa ai raggi x: Palomino baluardo, Toloi all’attacco. Il difetto? La lentezza

Seconda puntata dell’analisi dei reparti nella prima parte della stagione. Concessi tre gol in più del potenziale creato dai pericoli avversari. La propensione all’attacco aumenta la responsabilità nell’1 contro 1, ma manca velocità

Palomino, Masiello e Mancini, tre protagonisti della difesa atalantina (foto dal sito atalanta.it)

I l giro di boa del campionato offre l’occasione per dare un’occhiata ai numeri dei giocatori e dei reparti dell’Atalanta. Dopo aver analizzato le prestazioni dei portieri, di seguito analizzeremo quanto è stato fatto in difesa, sia a livello di reparto, sia a livello di singoli.

Premessa d’obbligo

L’analisi prende in considerazione i valori dei difensori più utilizzati da Gasperini (Toloi, Palomino, Masiello, Djimsiti, Mancini), con l’aggiunta di Ali Adnan, che nelle 3 gare di campionato in cui è stato impegnato ha ricoperto il ruolo di esterno basso (difesa a 4) per il 50% circa del tempo di utilizzo.