Atalanta-Sassuolo, l’avversario da leggere è Boga: dal Chelsea a «re del mercato». Dati a confronto coi nerazzurri

storia.

Lettura 2 min.

L a partita di questa sera contro il Sassuolo è la prima di un ciclo terribile: si comincia oggi, poi sabato l’Inter, mercoledì prossimo lo Young Boys e infine il Milan, prima della sosta. Nessuna di queste può essere definita una sfida semplice. I neroverdi si presentano alla quinta giornata con una sola vittoria, all’esordio sul campo del Verona, ma tanta voglia di dimostrare che anche senza De Zerbi si può dare spettacolo. D’altronde la qualità non manca, a partire da Berardi. Non è il solo. Dalla spensieratezza di Raspadori e Scamacca al tocco di Maxime Lopez, fino allo spunto di giocatori come Traoré e Defrel. Ultimo, non certo per importanza, Jeremie Boga. Accostato un centinaio di volte all’Atalanta negli ultimi due anni, non può che essere lui l’avversario da leggere. Nasce a Marsiglia, Boga, nei primi giorni del 1997, da genitori ivoriani. Cresce calcisticamente in una squadra locale, ma solo fino ai dodici anni. Perché nel 2009 viene notato dagli osservatori del Chelsea e si trasferisce a Londra. Fa tutta la trafila del settore giovanile con i Blues, giocando spesso con ragazzi più grandi di lui. L’esordio nell’under 21, per esempio, lo fa a sedici anni.

Boga al Chelsea