Lunedì 01 luglio 2013

Ciclovia Clusone-Valbondione
Non si capisce dov'è la partenza

Nei giorni scorsi abbiamo scritto della nuova ciclovia dell'Alta Valle Seriana che si snoda da Clusone a Valbondione. Splendida, ma il problema sono le segnalazioni che a Clusone mancano, così diversi cicloturisti sono stati costretti a tornare indietro. Ecco l'email arrivata in redazione.

«Spettabile redazione, siamo un piccolo gruppo di bergamaschi amanti della bicicletta e come tanti altri domenica, spinti dalla bellissima giornata di sole, ci siamo diretti in val Seriana, dopo avere letto un vostro articolo sull'apertura del nuovo tratto della ciclabile diretto a Valbondione. Noi assieme ad altri turisti abbiamo frenato l'entusiasmo quando ci siamo accorti che, colpo di scena, il raccordo tanto agognato da Clusone in poi era non segnalato e sconosciuto ai più. Morale, abbia vagato senza meta e poi siamo tornati indietro. Siamo stupiti che nessuno abbia pensato a questi dettagli fondamentali, una mancanza di accortezza che penalizza il turismo nelle nostre belle valli».

La nuova ciclovia dell'Alta Valle Seriana è una pista ciclabile che parte da Clusone e arriva a Valbondione: bellissima e ben fatta - aveva raccontato Roberto Lorenzi, webmaster di Valleserianabike - anche se non totalmente su sede propria. Unita alla ciclabile della Valle Seriana, si raggiungono 52 km: la pista più lunga della provincia di Bergamo.

La ciclovia si snoda nell'Alta Valle Seriana a ridosso del fiume Serio. Un'opportunità per pedalare immersi nella natura, tra boschi, ponti su ruscelli e centrali idroelettriche. Percorrendo la ciclovia si possono gustare panorami montani molto belli ed attraversare paesi caratteristici con muri di pietra e tetti in ardesia.

Un percorso leggermente impegnativo in quanto presenta alcuni brevi saliscendi anche con pendenze elevate. I tratti su strada necessitano di un'attenzione particolare perché la carreggiata a tratti è molto stretta. La è per il 57% su sede propria principalmente su asfalto, nei tratti da Ogna a Ardesio e tra Ponte Seghe e Gromo si pedala su strada, ma non è particolarmente fastidioso perché sono strade poco trafficate e immerse nel verde.

La partenza della ciclabile si trova a Clusone, dopo i tornanti che salgono da Ponte Selva, percorsi 300 metri di rettilineo a destra troviamo un'ampio parcheggio e la partenza. Il problema è che molti cicloturisti non sono riusciti a decifrare dove fosse esattamente la partenza per l'assenza di segnalazioni e hanno dovuto rinunciare alla pedalata. Su www.valleserianabike.it ci sono indicazioni che potranno aiutare i prossimi cicloturisti che si avventureranno in Alta Valle Seriana.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata

Commenti (1) Regolamento Commenti: Prima di commentare gli utenti sono tenuti a leggere il regolamento del sito. I commenti che verranno ritenuti offensivi o razzisti non verranno pubblicati e saranno cancellati. Accedi per commentare
and2209 scrive: 01-07-2013 - 20:55h
Spett. redazione, dopo aver letto il vs. articolo sulla nuova ciclovia Clusone-Valbondione, ieri di buon mattino con mia moglie e alcuni amici ci siamo recati verso Clusone per provare questa nuova ciclabile. Ovviamente, prima di partire, ci siamo documentati sul sito (http://www.valleserianabike.it/piste_ciclabili/alta_valle_seriana/ciclabile_alta_valle_seriana.html) dove è descritto con estrema precisione e con abbondanza di foto praticamente tutto il percorso. Pertanto abbiamo pedalato su questa nuova ciclabile con estremo entusiasmo dato che le condizioni meteo ci hanno consentito di osservare panorami mozzafiato. Siamo partiti esattamente dove il sito suggerisce di parcheggiare la macchina (noi venivamo da Bergamo). Unico appunto la non eccessiva chiarezza delle indicazioni attorno ad Ardesio: però è anche divertente, qualche volta, andare "in esplorazione" del percorso per ritrovare la giusta strada. Forse mancano ancora i raccordi con la vecchia ciclovia "Ranica-Clusone", da cui il disappunto del suo lettore. Bisogna avere un po' di pazienza. Va anche detto, per dovere di cronaca, che questa nuova ciclovia è abbastanza impegnativa (almeno per noi), con ripetuti saliscendi a volte molto ripidi e quindi poco adatta alle famiglie con bambini piccoli al seguito