Bombassei: con il Jobs Act 200 assunzioni alla Brembo

Bombassei: con il Jobs Act
200 assunzioni alla Brembo

Il Jobs Act è «senza alcun dubbio» la riforma più importante del governo Renzi e alla Brembo ha favorito l’assunzione di oltre 200 addetti. Lo afferma il presidente dell’azienda bergamasca, Alberto Bombassei, in una intervista a Le Figaro.

«L’Italia aveva difficoltà ad uscire dalla crisi. La riforma ha offerto gli strumenti giuridici per rilanciare in maniera forte il mercato del lavoro e migliorarne la qualità» osserva l’imprenditore segnalando che alla Brembo «questa riforma ci ha permesso l’anno scorso di assumere oltre 200 persone su un effettivo di 2.700/2.800 dipendenti in Italia, ovvero un decimo della nostra manodopera».

Interpellato poi sulla situazione della banche italiane, l’ex vice presidente di Confindustria ricorda che «le misure urgenti prese dal governo hanno permesso di ristrutturare quattro piccoli istituti di credito in crisi» e, citando poi il recente accordo con la Ue per le garanzie alla cartolarizzazione dei crediti deteriorati, parla di «soluzione ragionevole che conferirà una maggiore flessibilità e serenità al sistema bancario e gli permetterà di ricominciare a finanziare il sistema industriale nel suo insieme».

© RIPRODUZIONE RISERVATA