Le specialità di Pinna  tra Sardegna e Bergamo

Le specialità di Pinna
tra Sardegna e Bergamo

Sarda di nascita e bergamasca d’adozione ormai da parecchi anni, Antonella Pinna Masia non ha dimenticato la sua terra natale, anzi, sta facendo di tutto per valorizzare la produzione agroalimentare di qualità di cui la Sardegna va giustamente fiera.

Per questa attività nel settore agroalimentare, il profilo professionale di Antonella e i suoi prodotti tipici sardi sono stati inseriti nel volume «I sapori d’Italia dalla A alla Z» di Licia Granello, che non ha fatto in tempo però a inserire il nuovo nato tra i prodotti griffati Pinna: il vino bianco più tipico e gradito della Sardegna, il Vermentino dop, del quale in questi giorni entrano in commercio le prime migliaia di bottiglie dell’annata 2016. Si chiama «Agale» con l’accento sulla A, un acronimo formato dalle iniziali dei nomi dei tre fratelli Pinna: Antonella, Gavino e Leonardo.

Antonella Pinna

Antonella Pinna

Antonella è l’unico dei 30 personaggi, «artigiani dell’alimentare», che nel libro della Granello porta alla provincia di Bergamo, sia pure presentando prodotti sardi. Figlia e sorella di coltivatori di ulivi in provincia di Sassari, a Ittiri, Antonella Pinna dalla sua abitazione di Bergamo ha sempre tenuto le fila della commercializzazione dei prodotti di famiglia: olio d’oliva extravergine (su tutti il denocciolato di Bosana) e una gran varietà di sott’oli, prodotti che per l’elevata qualità sono presenti nelle migliori gastronomie in Italia e all’estero, da Peck alla Rinascente a Milano ai negozi specializzati della catena Eataly che fa capo a Oscar Farinetti. Con la Eticalimenta srl costituita a Bergamo, della quale fanno parte anche i due figli, Antonella mette in commercio, oltre ai propri, diversi altri prodotti di altissimo artigianato alimentare sardo, tra cui il tonno rosso di Carloforte conservato magnificamente in olio denocciolato, per non parlare della preziosa ventresca di tonno rosso.

La mission di Eticalimenta è di portare alla luce il meglio dei prodotti di gastronomia di un territorio, con le migliori materie prime rielaborate secondo le ricette della tradizione e con una completa tracciabilità. Alcuni prodotti a marchio Eticalimenta sono il pane «bistoccu» in confezione monodose (pane biscottato utilizzato in alcune zone della Sardegna sia come pane croccante che come pane morbido, prodotto con lievito madre e con semola di grano duro del territorio sardo), paste artigianali («maccaronis» e «fregula»), paste fatte a mano («fregula allo zafferano» e «lorighittas»), alcuni dolci (torroncini e «sospiri»), tonno e ventresca, oltre naturalmente a tutti gli oli e sottoli dei Fratelli Pinna.

© RIPRODUZIONE RISERVATA