Lieto fine per la mamma licenziata Riassunta dopo la solidarietà dei colleghi

Lieto fine per la mamma licenziata
Riassunta dopo la solidarietà dei colleghi

Lavoro: Fiom, riassunta neomamma licenziata nel Bergamasco - Lo scorso 26/5 lo sciopero immediato dei colleghi della Reggiani

Si è conclusa con un lieto fine, dopo cinque ore di discussione, la vicenda della lavoratrice rientrata dalla maternità lo scorso settembre e licenziata dopo 15 anni di attività alla Reggiani Macchine di Grassobbio. Lo rende noto la Fiom Cgil la quale ricorda che «moltissimi colleghi venerdì 26 maggio erano scesi in sciopero e in presidio per manifestarle tutta la loro solidarietà». «Da venerdì 9 giugno la lavoratrice tornerà in azienda con la mansione di impiegata e con la garanzia del mantenimento dello stesso stipendio che percepiva prima della sospensione», ha spiegato infatti Andrea Agazzi della Fiom-Cgil di Bergamo.

«Finalmente ho riottenuto un posto di lavoro» ha commentato oggi la lavoratrice. «Per questo vorrei ringraziare tutti coloro che in modi diversi mi hanno fatto ottenere questo risultato: da chi ha preso in carico fin dall’inizio la procedura di licenziamento, ai miei colleghi che, saputa la notizia, hanno scioperato compatti, a chi, venendo a conoscenza in altro modo del licenziamento, mi ha sostenuta».

© RIPRODUZIONE RISERVATA