< Home

Finanziamenti agevolati per l’imprenditoria femminile: iscriviti al webinar

Articolo. Incentivare la partecipazione delle donne al mondo imprenditoriale, supportando competenze e creatività per l’avvio di nuove imprese e la realizzazione di progetti innovativi. Ecco lo scopo del Fondo Impresa Donna al quale Skille dedicherà un webinar gratuito in programma il 1° dicembre alle 11,45.

Lettura 3 min.

Anche il Pnrr investe sulle donne

Incentivare la partecipazione delle donne al mondo imprenditoriale, supportando competenze e creatività per l’avvio di nuove imprese e la realizzazione di progetti innovativi. Ecco lo scopo del Fondo Impresa Donna al quale Skille dedicherà un webinar gratuito in programma mercoledì 1° dicembre alle 11,45.
Qui sotto il form di iscrizione.

Potremo così scoprire nel concreto - grazie alla collaborazione con gli esperti di Europartner Milano, specializzati nell’assistere le imprese che vogliono sfruttare la finanza agevolata - di cosa si tratta, chi ne può usufruire e a quali condizioni, come e dove si presentano le domande per ottenere il contributo a fondo perduto e oppure uno dei finanziamenti agevolati per favorire l’imprenditoria femminile.

Questo progetto è uno degli interventi fondamentali delle linee di intervento del Ministero dello Sviluppo Economico nel Pnrr – Piano nazionale di Ripresa e Resilienza – nell’ambito della missione “Inclusione e coesione” alla quale sono destinati in totale 19,81 miliardi.

Le risorse stanziate nel Pnrr sono pari a 191,5 miliardi di euro, ripartite in sei missioni:
- digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura - 40,32 miliardi;
- Rivoluzione verde e transizione ecologica - 59,47 miliardi;
- infrastrutture per una mobilità sostenibile - 25,40 miliardi;
- istruzione e ricerca - 30,88 miliardi;
- inclusione e coesione - 19,81 miliardi;
- salute - 15,63 miliardi.

 

Iscriviti qui, il webinar è gratuito

Per partecipare gratuitamente al nostro webinar in programma il mercoledì 1° dicembre alle 11,45 basta compilare il form qui sotto. Gli esperti, dopo la presentazione, saranno a disposizione per rispondere alle vostre domande.

Skille - webinar - 1 dicembre

Si parte con una dotazione iniziale di 40 milioni

Fondo Impresa Donna nasce con una dotazione iniziale di 40 milioni di euro (20 milioni per ciascuno degli anni 2021 e 2022) ai quali si aggiungeranno – successivamente – i 400 milioni previsti dal Pnrr per l’imprenditoria femminile.

L’articolo 1, comma 97, della Legge 178/2020 (la Legge di Bilancio 2021) ha istituito il “Fondo a sostegno dell’impresa femminile” destinato a promuovere e sostenere l’avvio ed il rafforzamento dell’imprenditoria femminile, la diffusione dei valori dell’imprenditorialità e del lavoro tra la popolazione femminile, la massimizzazione del contributo quantitativo e qualitativo delle donne allo sviluppo economico e sociale del Paese.

Le risorse non saranno impiegate solo per garantire contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati alle donne ma anche per attività di mentoring e assistenza tecnico-manageriale. Le agevolazioni concesse alle imprese già esistenti saranno diverse rispetto a quelle nuove e le donne disoccupate potranno usufruire di condizioni più vantaggiose.

 

Beneficiari e attività da sostenere

Il Fondo Impresa Donna è destinato a diverse categorie di beneficiarie:
-imprese individuali la cui titolare è donna;
cooperative e società di persone con ameno il 60% di donne socie;
società di capitale con quote e componenti del CdA per almeno due terzi al femminile;
lavoratrici autonome.

Sarà finalizzato a sostenere:
- interventi per l’avvio dell’attività, gli investimenti e il rafforzamento della struttura finanziaria e patrimoniale delle imprese femminili, con una particolare attenzione ai settori dell’alta tecnologia (ai quali dovrebbe andare l’assegnazione dell’80% delle risorse)
- programmi ed iniziative per la diffusione della cultura imprenditoriale tra la popolazione femminile;
- programmi di formazione ed orientamento verso materie e professioni in cui la presenza femminile deve essere adeguata alle indicazioni di livello previste sia dalla Ue che a livello nazionale.

I tipi di intervento previsti da Fondo Impresa Donna

Il Fondo Impresa donna interverrà con contributi a fondo perduto per avviare imprese femminili con particolare attenzione alle imprese individuali e alle attività libero professionali in generale e in particolare a quelle avviate da donne disoccupate di qualsiasi età).

Previsti anche finanziamenti a tasso zero o agevolati – anche con possibili combinazioni di contributi a fondo perduto e finanziamenti – per avviare e sostenere le attività d’imprese femminili.

E ancora incentivi per rafforzare le imprese femminili, costituite da almeno 36 mesi, sotto la forma di contributo a fondo perduto del fabbisogno di circolante nella misura massima dell’80% della media del circolante degli ultimi tre esercizi.

Inoltre percorsi di assistenza tecnico-gestionale per attività di marketing e di comunicazione durante tutto il periodo di realizzazione degli investimenti o di compimento del programma di spesa, anche attraverso un sistema di voucher.

Possibili anche investimenti nel capitale, per esempio tramite la sottoscrizione di strumenti finanziari partecipativi, a beneficio esclusivo delle imprese a guida femminile tra le start-up innovative e le Pmi innovative, nei settori individuati in coerenza con gli indirizzi strategici nazionali.

Tante iniziative e opportunità

Tra le iniziative previste ci sono
- quelle per promuovere il valore dell’impresa femminile nelle scuole e nelle università;
- iniziative per la diffusione di cultura imprenditoriale tra le donne;
- quelle di orientamento e formazione verso percorsi di studio nelle discipline scientifiche, tecnologiche, ingegneristiche e matematiche (cosiddette discipline Stem);
- iniziative di sensibilizzazione verso professioni tipiche dell’economia digitale; azioni di comunicazione per diffondere la cultura femminile d’impresa e promuovere i programmi

Gli altri argomenti del prossimo webinar

Pnrr non è solo una sigla. I primi bandi per le Imprese sono operativi e verranno trattati nel nostro webinar gratuito in programma il mercoledì 1° dicembre alle 11,45. Ecco tutti i temi che tratteremo con gli esperti che, dopo la presentazione, saranno a disposizione per rispondere alle vostre domande:

  • Fondo per l’imprenditoria femminile
  • Fondo per la digitalizzazione e l’internazionalizzazione
  • Super bonus alberghi (potete avere qualche anticipazione leggendo qui)
  • Piano di transizione R&S prorogato fino al 2025

 

Leggi altri articoli
Digitalizzazione: dopo il Covid è il momento di fare il balzo
La voglia di ripartire c’è, ed è tanta. Ma le imprese sono pronte a cavalcare l’onda? Senza voler rovinare il ritrovato (e atteso) clima …

«Grazie al network di Imprese Vincenti il nostro business crescerà ancora»
«Entrare nel network di Imprese Vincenti ci ha messi in contatto con servizi attraverso i quali stiamo implementando, con l’aiuto di Banca Intesa, attività …

La pausa ai dazi americani ridà il sapore dei formaggi al Made in Italy
Nonostante i pesanti limiti della pandemia, l’export dell’agroalimentare italiano chiude il 2020 con un +1,9%. È il massimo storico di sempre, con …

Ecco cosa rende un’impresa attrattiva per i giovani talenti
La storia di Easytech, azienda bergamasca alle prese con la ricerca di profili professionali che non trova. Spesso però è anche responsabilità delle imprese, …