Non possiamo non comunicare con i dipendenti. Ma cosa e come ?

Possiamo farlo bene, possiamo farlo male. Ma è certo che non possiamo farne a meno. Il buon allenamento delle soft skill è determinante per fare la differenza. Perché sul “come” si comunica si possono avere notevoli conseguenze sulla motivazione e sul coinvolgimento (engagement) dei lavoratori, con effetti a cascata sulle performance aziendali. Ecco una guida dettagliata per fare il punto sulla comunicazione positiva in azienda.

Lettura meno di un minuto.

Comunicare è indispensabile per un’azienda.
Anzi: qualsiasi impresa non può “non comunicare”. La comunicazione è soprattutto una dimensione interna all’azienda, uno strumento anche per far crescere l’azienda dal proprio interno. Le relazioni umane, l’atmosfera, le dinamiche di confronto, l’impatto e il coinvolgimento sul luogo di lavoro, la soddisfazione di lavorare in quell’azienda: sono i pilastri della nuova cultura che guida la gestione delle risorse umane.
Con un distinguo altrettanto categorico: naturalmente possiamo farlo bene, ma possiamo anche farlo male. La differenza che cosa e chi la fa? La risposta è netta: il buon allenamento delle soft skills all’interno della propria organizzazione aziendale.
Ecco allora che per sostenere l’empowerment dei singoli e le performance di una squadra risultano cruciali, in particolare, un clima relazionale in cui si provi “sicurezza psicologica” e un buon equilibrio tra i feedback positivi e quelli negativi.
Il nostro esperto di soft skills, Luca Mori, in questo nuovo articolo di approfondimento presenta un prontuario di idee e di indicazioni operative per fare il punto sulla comunicazione positiva nella propria azienda.

Leggi altri articoli
Ripartenza e modelli, che cosa insegna la Germania
La fase 2 diventa cruciale per impegnarsi per il medio e per il lungo termine. Occorre tenere d’occhio i cambiamenti e le idee emergenti ...

La crisi e il futuro, i giovani si confrontano con le imprese
Una tavola rotonda tutta online fra oltre 230 fra studenti, docenti dell’istituto Isis Einaudi di Dalmine, e imprenditori di Confindustria Bergamo ha evidenziato come ...

Ecco cosa rende un’impresa attrattiva per i giovani talenti
La storia di Easytech, azienda bergamasca alle prese con la ricerca di profili professionali che non trova. Spesso però è anche responsabilità delle imprese, ...

Società benefit: ecco come sviluppare nuovi modelli d’impresa sostenibili
Scopriamo come funziona il sistema delle imprese ibride e delle B Corp, come fare a diventarlo e tutti i vantaggi che questo comporta.