Ragazzi prodigio e leader politici

Ragazzi prodigio
e leader politici

Sebastian Kurz, vincitore delle elezioni politiche austriache, ha 31 anni. È diventato deputato a 24, sottosegretario a 26, e poco dopo ha assunto la guida della politica estera del suo Paese. Non sarà un caso che a Vienna lo chiamino «il ragazzo prodigio». Di sicuro molto precoce, anzi il più ...

Ragazzi prodigio
e leader politici

Sebastian Kurz, vincitore delle elezioni politiche austriache, ha 31 anni. È diventato deputato a 24, sottosegretario a 26, e poco dopo ha assunto la guida della politica estera del suo Paese. Non sarà un caso che a Vienna lo chiamino «il ragazzo prodigio». Di sicuro molto precoce, anzi il più precoce tra i leader politici, ma non certo l’unico. Basta fare una veloce ricerca su Google e si scopre che Viktor Orban, il destrissimo premier ungherese, ha preso il potere a soli 35 anni. Charles Michel, belga, e Juri Ratas, estone, hanno conquistato il governo a 38 anni. Il più fascinoso premier del mondo è Justin Trudeau, il quale, benché sia un politico navigato, ha solo 43 anni come Andrzej Duda, polacco, entrambi un po’ più anziani di Alexis Tsipras, che ha quarant’anni.