Droga nei muri e nel cofano di un’auto A Zingonia arresti e allacci abusivi
Gli appuntamenti
Azzurro a specchio Foto del Giorno Azzurro a specchio

Tram in V. Brembana
Piano, ma lontano

di Roberto Belingheri
Tram in V. Brembana Piano, ma lontano

Binari e vetture, per ora, vanno «solo» in Val Seriana, Bergamo-Albino, tante andate e tanti ritorni. Con tanti passeggeri. Ma non è un caso se quel trenino, che attraversa la città prima di imboccare il «ramo destro» delle nostre montagne, si chiama da sempre Tram delle Valli. Ne fa una, ma si chiama al plurale perché l’ambizione originaria era quella: che i binari in partenza dalla stazione si biforcassero, per servire allo stesso modo Val Brembana e Seriana, per convincere allo stesso modo chi sale e chi scende a viaggiare pulito e su ferro, anziché anziché su gomma, inquinando e alleggerendo di parecchio il portafogli, soprattutto fermi in coda a motore acceso.

La Finanza attaccata
dai cyber rapinatori

La Finanza attaccata dai cyber rapinatori

Fino a non molto tempo fa lo spauracchio delle banche erano le rapine ma la criminalità si è evoluta allo stesso ritmo delle tecnologie informatiche: e così il nuovo incubo delle aziende del credito sono diventate le frodi informatiche. Ieri il gigante bancario Unicredit ne ha rivelata una colossale a suo danno, per fortuna senza troppe conseguenze: la violazione dei dati di 400 mila clienti italiani, prodotta attraverso un partner commerciale esterno.

Studia con un Nobel
le oscillazioni della luce

di Rossella Martinelli
Studia con un Nobel le oscillazioni della luce

Ogni mattina Laura Agazzi di Capriate San Gervasio si sveglia nel suo appartamento di Monaco, prende la metro e va al lavoro: direzione Martinsried, un sobborgo a 15 chilometri a sud dal capoluogo della Baviera. Non è un posto qualsiasi: si tratta di un polo scientifico che ospita i più importanti nomi di aziende operanti nel campo della biochimica, neurobiologia, biotecnologia. Nemmeno l’impiego della 33enne è poi così ordinario. Da un anno e mezzo fa parte del team della Menlo Systems di Theodor Hänsch: Premio Nobel per la fisica nel 2005 grazie ai suoi studi sulla spettroscopia di precisione basata sull’utilizzo del laser. La bergamasca – laureata con lode in fisica a Pavia e con un dottorato all’università di Twente, in Olanda – realizza test e installazioni di «pettini di frequenza», ovvero «la rappresentazione grafica dello spettro di un laser in mode-locking», secondo Wikipedia.

Smartphone cannibali
Creano dipendenza

di Diego Colombo
Smartphone cannibali Creano dipendenza

La crescita degli smartphone, nei dieci anni dal loro ingresso sul mercato, è stata del 536 per cento: nel solo 2016 ne sono stati acquistati 1,6 miliardi. Nello stesso periodo sono crollate le vendite di fotocamere (meno 66 per cento), navigatori (meno 80), lettori Mp3 (meno 87). Gli smartphone hanno avuto un effetto dirompente anche sui dispositivi non in aperta sovrapposizione, come le console di giochi e le tv ad alta definizione. Persino il mercato dei tablet rallenta, per effetto dei phablet (gli smartphone più tablet), con schermo più ampio, dai 5,5 pollici in su. In caduta anche le vendite di oggetti ben più antichi come orologi e torce. Addirittura dei chewing-gum.