93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
< Home
SPONSORIZZATO

“Osio d’autunno”, un giorno di festa fra tradizioni locali e internazionali

Articolo. Domenica 31 ottobre, dalle 9 alle 22. Il Comune e i commercianti di Osio Sotto insieme per riprendere una tradizione. Dopo la battuta d’arresto del 2020

Lettura 3 min.

Una giornata all’insegna delle tradizioni. Internazionali e locali. C’è un termine anglofono che indica qualcosa del genere: glocal, un neologismo che unisce in una crasi le parole “global” e “local”. Mentalità aperta al mondo intero con i piedi ben piantati nel territorio. E si potrebbe dire sia un po’ questo il respiro dell’edizione 2021 di “Osio d’autunno”, la manifestazione organizzata dal comune di Osio Sotto e dai commercianti del centro storico.

Sì perché da qualche anno a questa parte c’è una consuetudine annuale in paese, che è quella della “Notte bianca dei bambini”. Fino all’anno scorso (escluso, per i motivi che conosciamo bene) prevedeva una serata di festa per i più piccoli nella notte di Halloween, ogni 31 ottobre. Ed ecco lo spunto internazionale che ormai è diventato parte integrante anche delle nostre abitudini (e pare sia in realtà una specie di ritorno a casa, vista l’origine celtica della tradizione).

La sgranatura ne L’albero degli zoccoli

Altra consuetudine annuale osiense è anche la rievocazione della sgranatura del mais, probabilmente la tradizione più iconica delle nostre terre, emblema del passato contadino della gente bergamasca. Come dimenticarla nella mitica messa in scena cinematografica de “L’albero degli zoccoli” di Ermanno Olmi, con le famiglie raccolte attorno a una catasta di melgòt, la sera, a snocciolare chicchi di mais e storie di paura (ecco che torniamo un po’ anche ad Halloween).

Il 2021 segna però il gran ritorno delle piazze piene di persone, di attività, di bancarelle, di voglia di godersi il tempo libero. Il ritorno delle buone vecchie consuetudini insomma. E proprio per questo il Comune di Osio Sotto e i suoi commercianti puntano ancora più in alto. Infatti, se le due manifestazioni in passato erano organizzate in giorni differenti, quest’anno fanno coppia in data unica, per un unico grande evento dedicato all’autunno (e ad alcune delle sue tradizioni, appunto).

Si torna in piazza con un evento ludico-ricreativo”, a parlare è Daniele Pinotti, assessore alla cultura e alle attività giovanili del comune di Osio Sotto. “Il momento ci consente fortunatamente di riprendere a fare quello che a noi è sempre piaciuto fare: mercatini, attività culturali, recupero delle tradizioni contadine, rapporto con le associazioni”.

Il programma

Gli eventi si concentreranno soprattutto tra corso Vittorio Veneto, piazza Agliardi e piazza Papa Giovanni XXIII. Dalle 9 alle 22 sono predisposte una serie di iniziative per coinvolgere chiunque abbia voglia di farsi quattro passi il centro storico di Osio Sotto. E il programma è veramente ricco, ce n’è per tutti i gusti, soprattutto per i bambini.

Prima di tutto ci saranno i mercatini di hobbisti, una sfilata di moda cui seguirà uno spettacolo di danza a cura dell’ASD Fiordaliso. Pinotti: “La Boutique del Borgo, che è un negozio del quartiere, ha deciso di organizzare la sfilata. Il comune creerà un asse di bancarelle di hobbistica per tutto il centro storico e per via Vittorio Veneto. Non mancherà lo spazio per bancarelle di dolciumi, chiaramente”.

La rievocazione della sgranatura, come si diceva, organizzata dall’Associazione Culturale Territorio e Civiltà dei Mestieri di Osio Sotto. Sarà l’occasione per assistere a tutto il processo di produzione della farina di mais: dalla sgranatura alla polenta calda. A proposito, la polenta non mancherà di certo: ci sarà un punto degustazione, e poi formaggi, salame, caldarroste, vin brûlé. Oltre alla possibilità di assaggiare i menu speciali a cura dei ristoranti della zona. “C’è un bel lavoro di rete da parte dei commercianti” dice Pinotti, “li ringrazio tutti, e ringrazio l’Associazione Acea, con cui il comune lavora”.

Gonfiabili disponibili tutto il giorno, dalle 14:30 un laboratorio permanente di intaglio zucche per bambini e il trucca-bimbiper tutti coloro che vogliono uscire in maschera”, in linea col clima della festa di Halloween. Ci sarà la parata dei trampolieri, la sera uno spettacolo di giocoleria comica a cura de “I giullari del 2000”, in piazza Papa Giovanni XXIII. E una doppia proiezione del film “Space Jam – New Legends” presso il cinema dell’oratorio in via Sant’Alessandro 1 (alle 14 e alle 21).

E ancora, un’esposizione di moto e una mostra fotografica a cura del gruppo fotografico FuoriFuoco che avrà luogo nella chiesina di San Filippo Neri. “Free collection” è il titolo dell’esposizione, una raccolta di scatti fatti negli ultimi mesi dal gruppo nato nella biblioteca comunale: raccolte personali realizzate durante le vacanze estive e messe in mostra a raccontare la personalità, lo spirito creativo, stile e gusto dei membri del gruppo.

Insomma, il piatto è ricco, le possibilità sono tante, dalla mattina alla sera, e per tutte le fasce d’età.
Ah! I negozi del centro offriranno caramelle a tutti. Qui maggiori informazioni e i dettagli del programma.

Comune di Osio Sotto

Approfondimenti