93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Venerdì
18
Settembre

CirculART

Mostra collettiva legata al tema della moda etica e ospite della Fashion Revolution Week 2020.

EVENTO CONCLUSO

Dopo le inaugurazioni a Biella e a Monaco di Baviera nel 2019, la mostra CirculART arriva a Bergamo, ospite della Fashion Revolution Week 2020, il progetto di livello internazionale dedicato ai temi della moda etica e sostenibile, per la prima volta a Bergamo.
L’industria della moda è un business da 2.500 miliardi di dollari che impiega globalmente oltre 75 milioni di persone, la maggior parte delle quali sono donne. La moda è quindi un settore economico chiave, che svolge un ruolo essenziale nel perseguimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.
Al tempo stesso, la moda rappresenta un’emergenza ambientale e sociale. Quasi il 20% dell’acqua di scarto è prodotto dall’industria della moda. Cambiare i modelli di consumo verso comportamenti e atteggiamenti sostenibili richiede una rivoluzione del modo in cui pensiamo e ci relazioniamo ai capi d’abbigliamento, con l’intento di integrare i costi effettivi di tutte le risorse necessarie al processo di produzione e rispondere di tutto l’impatto sociale e ambientale.
Il progetto è un invito ad agire che non si limita alle importanti questioni ambientali legate all’industria della moda, ma prende anche in considerazione l’intero sistema di vita del pianeta, nel quale l’industria della moda è inestricabilmente connessa alla salute e alle risorse naturali.
Scopo del progetto è quello di spingere la ricerca artistica a confrontarsi con i diversi comparti che compongono la filiera tessile, lavorando con organizzazioni che hanno scelto di abbracciare l’idea di sostenibilità e di sviluppare la loro attività in modo innovativo e lungimirante. Gli artisti si sono introdotti tra la trama e l’ordito del ciclo vitale della produzione dell’abbigliamento, e sono le inaspettate lenti attraverso cui il pubblico potrà osservare i processi di produzione tessile, generando nuovi atteggiamenti verso i prodotti che acquistiamo.
Attraverso i loro lavori gli artisti hanno dialogato con la filiera dell’industria dell’abbigliamento, che è di per sé parte del processo di valorizzazione che Cittadellarte e i suoi partner hanno concepito per il progetto.
Una filiera in grado di riprodurre un ciclo produttivo altamente sostenibile, a partire dalle fibre riciclate, i tessuti sostenibili, fino alle finiture dei capi eseguite con tinture, accessori e macchinari innovativi.
Nello sviluppo del progetto artistico i 4 artisti si sono addentrati nei processi di produzione tessile, focalizzandosi non solo su una fase ma prendendo in considerazione l’intera filiera, partendo dall’utilizzo o dal riutilizzo delle materie prime: lana, legno, cotone, indumenti usati, rimanenze di produzione. Si sono interrogati sul significato di sostenibilità nella filiera del tessile, dal reperimento delle materie prime fino ai processi di finitura dei capi e la produzione di accessori come etichette e cerniere lampo. Si sono confrontati con persone che - per ognuna delle aziende coinvolte - ha spiegato nel dettaglio i processi di produzione, l'utilizzo delle risorse naturali come acqua, boschi e pascoli, il rapporto tra produzione e globalizzazione. Il progetto riprende l’idea di circolarità, scegliendo come terreno di discussione la produzione del tessile e della moda, con l’intenzione di rendere visibili ed evidenti attraverso il pensiero artistico l’importanza della filiera ma anche, perché no, le domande che lascia aperte il nostro ruolo di consumatori di risorse nella contemporaneità.
In questa cornice i 4 artisti hanno scelto di sviluppare le loro opere indagando i temi più rilevanti: il rapporto tra produzione e mano d’opera nel mercato globale, la produzione locale e l’utilizzo delle materie prime, l’abito nella sua valenza simbolica, l’oggetto tessile come portatore di una storia collettiva.

Artisti: Laura Harrington (UK), Silvia Giovanardi (IT), Juan Manuel Gomez (COL), Emanuele Marullo (IT).

Aziende: Filatura Astro S.r.l. - Brugnoli Giovanni S.p.A. - Lanificio F.lli Cerruti - Giovanni Lanfranchi S.p.A. - Lenzing Group - Officina +39 - RGT Ready Garment Technology Italia - Ribbontex S.r.l. - Tessuti di Sondrio.

La mostra è visibile presso Palazzo Agliardi da venerdì 18 settembre a domenica 4 ottobre, previa prenotazione o acquisto del biglietto sul sito farebergamo.it e secondo i seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 16.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 19.00.

Informazioni

Visita il sito

Organizzatore

La Terza Piuma

+393713503510

Data e Ora

Inizio: venerdì 18 settembre 2020 18:00

Fine: domenica 4 ottobre 2020 19:00

Luogo e località
Palazzo Agliardi

Bergamo, Via Pignolo, 86