93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Sabato
8
Maggio

Klaus Rinke: Press the Bottom (photographs from the seventies)

La Galleria Thomas Brambilla presenta la prima mostra personale di Klaus Rinke: una serie di iconiche fotografie degli anni Settanta, che rappresentano al meglio il concettualismo di Rinke.

A metà degli anni Sessanta, Rinke sviluppò le sue prime performance dal titolo "Primary Demonstrations", in cui esplorava i concetti di maschile e femminile, spazialità e temporalità dell'esistenza umana. Rinke ha utilizzato il proprio corpo e i propri gesti come mezzi per misurare lo spazio e il tempo. Questi lavori hanno contribuito allo sviluppo di un linguaggio visivo semplice, ma raffinato, che riunisce forme, gesti ed energie elementari.

Le opere esposte nella mostra “Press The Bottom - Photographs from the Seventies” catturano e mostrano l’artista in spazi interni ed esterni (nella natura, in gallerie o musei) e differenti aspetti del proprio movimento corporeo. In questi lavori, Rinke ha utilizzato il proprio corpo come "corpo universale", illustrando le conseguenti possibilità e proporzioni nello spazio e nel tempo. La fisionomia, il gesto e le azioni sono oggetto di un'analisi strettamente intellettuale. Il tempo, spesso presente nel lavoro di Rinke e simboleggiato da un orologio ferroviario, è ovviamente uno strumento visivo che misura la durata e l'impermanenza. Non solo; l’orologio ferroviario, proprio alla stessa maniera del corpo di Rinke, scandisce e simboleggia un "tempo universale". Difatti, la pratica fotografica di Rinke riesce perfettamente a incorporare il suo fascino per il corpo, lo spazio e il tempo: "Ho realizzato infinite fotografie in bianco e nero delle superfici dell'oceano, ritagliate come un chirurgo, un sessantesimo di secondo dell’infinito movimento della superficie".

Klaus Rinke è una delle figure principali della scuola di Düsseldorf insieme a Sigmar Polke, Gerhard Richter, Blinky Palermo e Günther Uecker. Ha anche lavorato con Joseph Beuys, Bernd e Hilla Becher. Rinke è il destinatario di numerosi premi e riconoscimenti, tra cui la prestigiosa medaglia Chevalier Des Arts et des Lettres dal Ministro della Cultura Francese. Tra le numerose mostre, Klaus Rinke è stato due volte a Documenta Kassel, due volte alla Biennale di Venezia e ha avuto mostre personali in alcuni dei musei più importanti del mondo come il Moma di New York, il Centre Pompidou di Parigi, la Tate Modern a Londra, CCCOD di Tours, Tony Cragg Foundation Walfrieden e MKM Museum Küppersmühle, Duisburg. Il suo lavoro è rappresentato in oltre 66 musei e collezioni pubbliche in tutto il mondo, come: Centre Pompidou di Parigi, Francia, Tate Gallery di Londra, Regno Unito, MoMA di New York, USA, Skulpturen Park Walfrieden Tony Cragg Foundation, Germania, M.A.C. San Paolo, Brasile, R.M.I.T. Gallery, Melbourne, Australia ecc.

 

Orari di apertura: martedì - sabato h 14-19

 

In foto
Klaus Rinke, Der Denker, Befall Und Ausfuhrung,1972, NY, Artist Proof

 

Informazioni

email: info@thomasbrambilla.com
Visita il sito
Telefono : 035 247418

Organizzatore

Galleria d'Arte Thomas Brambilla

Data e Ora

Inizio: sabato 8 maggio 2021 18:30

Fine: mercoledì 30 giugno 2021 19:00

Luogo e località
Galleria Thomas Brambilla

Bergamo, Via Casalino, 25