93FE310D-CB37-4670-9E7A-E60EDBE81DAD Created with sketchtool.
Mercoledì
25
Maggio

Le variazioni del paesaggio

Esposizione collettiva di pittura, acquerello, ceramica, scultura e fotografia alla quale partecipano gli artisti associati al Circolo Artistico Bergamasco

EVENTO CONCLUSO

La Sala Manzù della Provincia di Bergamo mercoledì 25 maggio si apre al pubblico per l’esposizione collettiva di pittura, acquerello, ceramica, scultura e fotografia alla quale partecipano gli artisti associati al Circolo Artistico Bergamasco. Il tema prescelto: Le variazioni del paesaggio comprende le bellezze naturali e le località di interesse storico e artistico liberamente interpretate dagli artisti associati che presentano il proprio mondo creativo attraverso molteplici linguaggi espressivi. Un aspetto accessorio ma non trascurabile è rappresentato dalla cultura del paesaggio che sensibilizza i cittadini riguardo a quella parte essenziale del nostro territorio con i suoi valori identitari ed ecologici da difendere e da salvaguardare. 

A questa esposizione hanno concesso il loro patrocinio la Provincia di Bergamo, il Comune di Bergamo, la Camera di Commercio, la Fondazione Creberg, la Fondazione Banca Popolare di Bergamo Bpb, il Consorzio di Bacino Imbrifero Montano Lago di Como e Fiumi Brembo e Serio, l’Uniacque e il CSV Bergamo Capitale Italiana del Volontariato 2022. Questa mostra è una bella occasione di promozione, un modo per far conoscere i propri artisti fornendo loro l’opportunità di presentare i dipinti, le ceramiche e le sculture fuori dalla Galleria di via Malj Tabajani in uno spazio espositivo ampio, accogliente e ben frequentato da un pubblico di appassionati d’arte. 

L’inaugurazione della mostra avrà luogo nell’auditorium “Ermanno Olmi”, in via Gennaro Sora n.4, il pomeriggio di mercoledì 25 maggio alle ore 16. Al termine i presenti si recheranno alla Sala Manzù dove è allestita l’esposizione. Nel corso della mostra collettiva sono in programma tre iniziative culturali: Giovedì 26 maggio, sempre nel citato auditorium “Ermanno Olmi” alle ore 16 il concerto avente come esecutori Alberto Foresti al salterio e Davide BORTOLAI al liuto. Venerdì 27 maggio alle ore 16, alla Sala Manzù dove è allestita la mostra collettiva, il maestro Franco Travi terrà una lezione sulla Composizione pittorica. Martedì 31 maggio alle ore 16 nell’auditorium “Ermanno Olmi” si terrà il recital poetico con Rosanna Bertacchi Monti e Lella Buzzacchi.  

All’esposizione partecipano: Marco Bacci, Gabriella Baggi, Balò, Franco Belli, Paolo Bergo, Serena Bernardi, Giuseppina Biffi, Angelo Bonanomi, Lella Buzzacchi, Enrico Caglioni, Sara Calzolari, Santo Cambianica, Marinella Canonico,Lorenzo Carobbio, Giuliana Civera, Francesco Colamonaco, Mario Colasante, Anna Maria Cottini, Giancarlo Cremaschi, Daniele Dossena, Lorella Epis, Elisa Erroi, Silvano Filippini Fantoni, Tiziano Fusar Poli, Abele Galbiati, Feli Garofoli, Giorgio Giacomini, Antonio Giaquinto, Alessandro Gigliuto, Bianca Giudici, Carmen Gotti, Laura Gulino, Fulvio Lambiase, Laura Locatelli, Elda Magri, Danila Maida, Gemma Manzoni, Maranno, Marija Maric, Camillo Martinelli,  Marco Mayer, Maria Cristina Mazza, Dina Mazzoleni, Alberto Merisio, Susanna Mora,  Maria Natali, Sergio Navoni, Giulio Nespoli, Serenella Oprandi, Laura Orlandini, Vanna Panzeri, Cinzia Pedruzzi, Albina Peron, Leonilde Perseu, Katy Pesenti, Laura Pesenti, Massimo (Dani) Pezzoli, Ornella Pezzotta, Olga Pietrosante, Paolo Pozzi, Ester Quarti, Adriana Rampinelli, Franca Rinaldi, Alberto Rizzoli, Chicca Rossi, Irene Roussi, Fabio Scarpellini, Alessandra Siccardo, Silvana Testa, Enrico Trezzi, Ombretta Urbani, Simona Vajana, Massimo Vandi, Giuseppe Ventra, Betti Vieni, Giuseppe Zucchinali.  

L’esposizione rimarrà aperta al pubblico da mercoledì 25 maggio a martedì 7 giugno con il seguente orario: da lunedì a sabato dalle ore 16 alle 19, domenica dalle ore 10 alle 12 e dalle 16 alle 19. 

Davide Bortolai
Laureato in Paleografia Musicale presso l’Università di Bologna, è attivo come docente ed esecutore di liuto, chitarra classica ed acustica presso diverse istituzioni concertistiche. In duo col clavicembalista e pianista Alberto Foresti esplora un vasto repertorio che spazia dal rinascimento alla musica contemporanea attraverso la combinazione timbrica di sonorità inconsuete ed originali.

Alberto Foresti è pianista, clavicembalista, salterista e collezionista di pianoforti d' epoca, si occupa da sempre di dinamica e fisiologia pianistica, di musicoterapia e di didattica e pedagogia della musica. È docente al liceo musicale “Suardo” di Bergamo e presso l’Accademia Europea di Musica di Erba (CO).

 

Informazioni

prezzo Ingresso gratuito
Visita il sito

Organizzatore

Circolo Artistico Bergamasco

Bergamo

035 249972

Data e Ora

Inizio: mercoledì 25 maggio 2022 16:00

Fine: martedì 7 giugno 2022 19:00

Documenti

Locandina

Luogo e località

Bergamo, Via G. Camozzi